17 anni (e come uscirne vivi)

17 anni (e come uscirne vivi), la piacevole avventura di non piacere a nessuno

Al suo debutto alla regia Kelly Fremon, nota per la sceneggiatura della pellicola diretta da Vicky Jenson Laureata… e adesso?, si siede dietro la macchina da presa per raccontarci una commedia adolescenziale che si basa sulle difficoltà di una ragazza di diciassette anni nell’affrontare i problemi legati all’amiciza e all’amore. Il cast di 17 anni (e come uscirne vivi) è composto da Haliee Steinfeld (Il grinta, Pitch Perfect 2), Haley Lu Richardson (Split), Blake Jenner (Glee, Tutti vogliono qualcosa), Kyra Sedwick (KANSAS), Hayden SzetoEric Keenleyside (The Interpreter, The Package) e Woody Harrelson (Non è un paese per vecchi, Hunger Games). Il film sarà distribuito nelle sale cinematografiche il 30 marzo 2017 da Warner Bros.

SINOSSI

Nadine (Haliee Steinfeld) alla tenera età di 7 anni si sente già disorientata nei confronti della vita. Oltre ad essere soggetto di bullismo da alcune sue compagne è anche l’ombra del fratello17-anni-(e-come-uscirne-vivi)-Haliee-Steinfeld-Haley-Lu-Richardson maggiore Darian (Blake Jenner) sempre rispettato e amato dai suoi coetanei. Tutto cambia quando Hailee conosce Krista (Haley Lu Richardson) con la quale trova una forte affinità fino a diventare la sua migliore amica. Le due bambine crescono e passano tutto il loro tempo insieme forti della loro amicizia.

Un giorno, dopo una festa, Nadine sorprende il fratello Darian e Krista al letto insieme e questa notizia bomba la rimanda a terra. Nonostante Krista rassicuri la sua amica che la relazione con il fratello non andrà a inteferire con la loro amicizia, purtroppo accade il contrario e nel vedere la sua amica sempre più lontana da lei, Nadine ritorna nella sua zona di tristezza e solitudine. A risollevarla c’è il signor Brumer (Woody Harrelson) – suo insegnante di scuola- il quale, volente o nolente, si mostra presente sempre per ascoltare i suoi problemi.

Con un professore come psicologo, l’assenza della migliore amica, il presunto tradimento del fratello, il padre purtroppo deceduto e la madre presa nelle sue avventure Nadine dovrà rimboccarsi le maniche e farsi strada da sola per affrontare le turbolenti imprese della vita di una ragazza diciassettenne.

UN RITORNO ALLE VECCHIE OPERE

17 anni (e come uscirne vivi) porta al cinema un genere che da un po’ di tempo a questa parte, nelle sale cinematografiche americane, è stato accantonato per poter dare la maggior parte dello spazio ai cinecomics e biopics movies. Sebbene sia un genere che non può pretendere di catturare o sorprendere più di un certo punto, 17-anni-(e-come-uscirne-vivi)-Hailee-Steinfeld-Woody-Harrelsonquesta pellicola fa esattamente quello che deve: mantenere la sua semplicità per raccontare una storia leggera ma con contenuti intensi.

La storia di Nadine ci fa appassionare, commuovere e divertire; diventa un misto di emozioni che ci fa ritornare indietro nel tempo e rivivere quei piacevoli momenti da diciassettenni con tutte le difficoltà nell’ambito di relazionarsi: con gli amici o con la persona che ci piace. La storia racconta le forti problematiche del “non piacere al prossimo” e di come questa cosa sia legata a tutte le sventure della vita. Nadine è una ragazza scapestrata, fuori dalle mode e con una filosofia tutta sua della vita ed è proprio per questo che viene accantonata da tutti. Il fatto di essere allontanati dalla massa è un evento così frequente e attuale che anche a chi è più grande può capitare, proprio per questo motivo pur essendo una commedia adolescenziale si dimostra essere un film proprio per tutti.

La protagonista, le ambientazioni e molto dello stile registico ricorda una pellicola del medesimo genere, elogiato dalla critica, che nel 2008 si è aggiudicato l’oscar per la miglior sceneggiatura originale, ovvero Juno. Oltre alla somiglianza caratteriale tra Juno e Nadine, nel film in un dialogo tra la protagonista e una ragazza conosciuta ad una festa parlano del film I gemelli, film diretto da Jason Reitman stesso autore di Juno.

UN OTTIMO SPEZZA ABITUDINI

17 anni (e come uscirne vivi) è stato più che un primo lungometraggio una vera e propria scommessa per Kelly Fermon che ha deciso di ispirarsi ad una delle ultime pellicole di successo del genere ed ha cercato di dare forma ad una storia che per quanto semplice riesce nel suo intento. Possiamo considerare 17 anni (e come uscirne vivi) una versione di Juno 2.0. Fanno da17 anni (e come uscirne vivi) scena padroni montaggio e fotografia che richiamo uno stile molto scorrevole e ben accurato accompagnato da forti tonalità di colori accesi che emergono rallegrando l’ambiente circostante.

Come detto in precedenza, il film badandosi su un certo genere si mostra, nella storia, semplice e si, banale. Ma non è il tipo di banale che annoia. Proprio perchè è da un po di tempo che dal cinema americano non vediamo pellicole di questo tipo ed è stato quindi un tipo di banalità diversa a quella a cui eravamo abituati, una banalità che si dimostra nostalgica e proprio per questo riesce, quasi, a farsi confondere per novità. In conclusione 17 anni (e come uscirne vivi) si dimostra essere un tentativo di riproporre un genere che, per il suo essere troppo scontato, forse abbiamo dimenticato. Grazie a questo fattore e all’ottima scelta di ispirazione si dimostra un film piacevole e da guardare come “spezza abitudine” da intervallare a queste nuove produzioni che sono decisamente troppe e troppo uguali.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Classe 1992, vive a Fregene, comune di Fiumicino. Si è laureato in Sociologia presso la sede di Scienze della Formazione a Roma Tre. E’ da sempre appassionato di cinema e questa passione lo ha portato qui per poter dire la sua opinione ufficiale sulle pellicole in uscita sul grande schermo. COLLABORATORE SEZIONE CINEMA


'17 anni (e come uscirne vivi), la piacevole avventura di non piacere a nessuno' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares