A dieci centimetri dal cuore, di Cecilia Vedana

A dieci centimetri dal cuore è una storia toccante, narrata con estrema semplicità e tatto. Il tema trattato è difficile, complesso, come a dire che ci vuole coraggio per affrontare un argomento simile. Si contano sulle punta delle dita i libri che raccontano di vicende legate ai carcinomi, ai tumori in generale. E’ per questo che ci vuole del tatto.
Ciò che rende il libro ancora più speciale è ciò che rappresenta: una biografia. Inizialmente non si capisce bene se la protagonista è veramente Cecilia Vedana, come da brava scrittrice riesce a portare il lettore dove vuole. Solo a poche pagine dalla fine ci si rende conto che “forse tutto quello che sta scritto corrisponde a realtà”. E ciò è sconcertante.

Tutto il dolore passato, subìto dalle continue operazioni, la difficoltà psicologica e morale di continuare le pesanti cure, ci mostrano un mondo che solo se si viene a contatto con esso è possibile comprenderlo. Invece l’autrice apre una finestra su un lato dell’anima che è debole, fragile, umana. Ma soprattutto ci dimostra come la medicina abbia fatto diversi passi avanti che però si rivelano non abbastanza. Sì, ci salva la vita, ma ci impedisce di realizzare i nostri sogni, come nel caso della protagonista, di avere figli. Poiché la cura a cui si dovrà sottoporre è basata su un ciclo di sedute di chemioterapia che impedirà alle ovaie di riuscire a essere pronte per avere figli. Ma c’è di peggio: “in ballo c’è di più della sua maternità, in ballo c’è la sua sopravvivenza”. Un racconto drammatico, che tocca migliaia di donne, che testimonia, nonostante il male sopportato, che si può tornare a vivere serenamente e con tranquillità.

Editore: Giulio Perrone Editore

Anno: 2010

Pagine: 126

Prezzo: € 12,00

MARCO BEVILACQUA

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'A dieci centimetri dal cuore, di Cecilia Vedana' have 2 comments

  1. 28 luglio 2010 @ 3:11 pm lello

    Ho cercato dappertutto il libro l’ho anche ordinato su perrone web, ma non sono riuscito a leggerlo…

  2. 30 luglio 2010 @ 10:07 am Marco Bevilacqua

    Prova su questo link 🙂

    http://perronelab.it/node/365


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares