A scuola di auto inglesi: Aston Martin & Lotus

Le prestigiose ed esclusive Case d’oltre Manica vengono raccontate dall’attenta penna di Paolo Ferrini, la prima in Italia sull’argomento.AstonMartin_copertina

LA PASSIONE NON HA PREZZO.

La vita riserva aspetti inattesi che alle volte hanno come un effetto magnetico su di noi. Qualcosa che, senza un fine concreto o razionale, appaga ed incuriosisce. Sono le passioni che attanagliano le menti più assetate. Come tutte le altre, quella per i motori, può avere delle controindicazioni… magari economiche. Possedere l’auto dei propri sogni non è esattamente alla portata di tutti, ma non si tratta solo di questo. Riempire stomaco, testa e cuore, con la fissa per le automobili, ad esempio, è possibile anche leggendo un bel libro, decisamente più accessibile.

BRITISH HUMOUR.

in linea generale un italiano non verrebbe scimmiottato se andasse fiero di ciò che la propria nazione, almeno dal punto dei vista dei motori, è stata in grado di fare. Ciò nonostante, esistono altre patrie dove eleganza e sportività su quattro ruote vuol dire molto. Il Regno Unito fa proprio parte di questa categoria in cui non pochi sono i marchi con la paternità di numerosi modelli rimasti nella storia. Tra questi: Aston e Lotus.

MI CHIAMO MARTIN, ASTON MARTIN.

Qualcuno recitava una frase simile ed è noto anche e soprattutto per le auto inglesi che guidava. L’autore del testo  celebra i 100 anni (nel 2013) della Casa inglese ripercorrendo tutte le tappe toccate. Dal blasone ottenuto grazie al fascino di 007, sempre a bordo di un’Aston, alle competizioni Lotus_Copdisputate dalle GranTurismo della Casa. Tra le pagine è possibile estrapolare una raccolta dei modelli caratterizzanti e dei momenti decisivi per l’azienda; senza dimenticare aneddoti curiosi che alleggeriscono la lettura di un mix perfetto tra saggio e romanzo.

LOTUS DURA E PURA.

Chi conosce questi scarni mezzi a quattro ruote sa bene che il loro valore non contempla optional ed accessori glamour. Come Paolo Ferrini che in “Leggera come una Lotus” prende in prestito un aggettivo caratterizzante ma allo stesso tempo apparentemente lontano dalle prime doti che si attribuiscono ad un’auto. Pensando ad un’auto sportiva magari viene in mente “potente” ma Colin Chapman, fondatore del marchio Lotus, non era d’accordo “più potenza fa andare veloci in rettilineo, meno peso fa andare veloci ovunque”. La maggior parte del primo libro in italiano dedicato alla Casa inglese, riguarda proprio “The Genius”, l’uomo che ha tirato su dal nulla una delle realtà automobilistiche più emozionanti di sempre, minuziosamente ricostruita dall’autore.

I due libri presentati: “Aston Martin. Un secolo granturismo” (2012) & “Leggera come una Lotus” (2011) scritti da Paolo Ferrini. Entrambe le pubblicazioni sono acquistabili nei principali bookstore on-line oppure contattando la casa editrice Media Consultants (info@mediacff.com).

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Appassionato di motori sin dall’infanzia, comincia il suo percorso professionale di giornalista auto e motociclistico dal compimento dei diciotto anni, subito dopo aver preso la patente di guida. Anche negli studi ha confermato la sua vena motoristica laureandosi nel 2012 in Scienze e tecnologie della comunicazione con una tesi riguardante la Fiat 500 come prodotto culturale e nel 2015 in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione analizzando il Tg2 Motori in un progetto con la cattedra di formati e stili del giornalismo radio televisivo. Di pari passo con la frequentazione dell’Università la Sapienza di Roma, ha collaborato e collabora in qualità di redattore e tester con numerose riviste di settore; tra le più importati: Car Magazine e Special Cafe. Da aprile 2014 cura una galleria fotografica su Instagram Special_Racer. Dal 14 aprile 2010 è iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti del Lazio. RESPONSABILE SEZIONE RUOTIAMO (MOTORI).


'A scuola di auto inglesi: Aston Martin & Lotus' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares