Ahahahahah… Berlusconi il burlone!!!!

Se a “carnevale ogni scherzo vale”, allora il nostro Premier è il più burlone di tutti i leader mondiali o, meglio ancora, il più burlone “degli ultimi 150 anni” o secoli.

Ieri, visto l’aria tengentizia che si sta respirando in Italia negli ultimi giorni, ha esordito con moralismo e pacatezza, denunciando: “Per quanto riguarda i reati di corruzione ho in animo di presentare un provvedimento addirittura nel prossimo Cdm. Sto lavorando a un inasprimento”. AHUAHUAHAHA!!! Proprio lui parla… il corruttore, salvato dalla prescrizione, di un giudice, Vittorio Metta, tramite i suoi avvocati Previti, Acampora e Paifico, per accaparrarsi la Mondadori nella causa, omonima, che ormai tutti conoscono. Secondo i giudici, Berlusconi avrebbe fatto dei bonifici a Previti tramite una società off-shore, All Iberian, che, a sua volta, li avrebbe rigirati ad Acampora. Quest ultimo, dopo 4-5 mesi, fa un bonifico – eseguito in due operazioni – a Attilio Pacifico. Il quale preleva 400 milioni – di lire – in contanti – in due operazioni – e li fa recapitare a un personaggio misterioso. Per pura coincidenza, nei giorni seguenti, risulterà che il giudice Metta abbia una liquidità di denaro contante tale da permettergli spese di ristrutturazione e acquisto di un appartamento e di una nuova macchina, contabili attorno ai 400 milioni di lire.

Per questo motivo Previti, Pacifico e Acampora verranno condannati a 1 anno e sei mesi, mentre Metta a 1 anno e 9 mesi. Nella sentenza risulta che gli avvocati agirono per conto del loro cliente, e cioè Silvio Berlusconi il quale si è salvato il sederino grazie alla degradazione da corruzione in atti giudiziari a corruzione semplice, diminuendo drasticamente i tempi di prescrizione, che, grazie anche alle attenuanti generiche (in quanto incensurato), lo hanno portato subito alla prescrizione. Ma non è finita. Silvietto deve stare attento con le parole, perché se il 25 febbraio prossimo, la Cassazione dovesse confermare la condanna dell’avvocato inglese, David Mills (4 anni e mezzo) lui stesso diventerebbe un corruttore perché, come ha detto l’avvocato, “o tutti e due assolti, o tutti e due colpevoli.”

Ma siccome Arlecconi non si smentisce mai, sempre ieri ha sentenziato: ”chi sbaglia e commette reati non puo’ pretendere di restare di alcun movimento politico.”AHAUHAUHAHUHAUUHHA!! Tocca far saltare mezza coalizione!! Ciao Bossi, Maroni, Castelli, Dell’Utri… e per il motivo sopra citato, in caso di condanna confermata per Mills… CIAO SILVIO ‘il corruttore’.

Come tutti sappiamo, comunque, Silvio è un uomo di parola. Quello che dice è legge. Non si smentisce mai. Infatti, poche ore dopo queste affermazioni, Nicola Casentino presenta le sue dimissioni da sottosegretario all’Economia e da coordinatore regionale del Pdl in Campania, probabilmente dettata dalla decisione del Pdl di appoggiare il candidato UDC alla Provincia di Caserta (in seguito farà finta di nulla e le ritirerà). Spero, in tutta franchezza, che questa scelta sia stata dettata anche da quella famosa richiesta di autorizzazione, negata, per l’esecuzione di una misura cautelare, ovvero l’arresto, per l’accusa diconcorso esterno in associazione camorristica. Nonostante la richiesta, fatta a Novembre e subito negata, sia stata confermata dalla Corte di Cassazione, Silvio Berlusconi, memore osmemore di ciò che aveva appena detto, respinge immediatamente le dimissioni e lo fa rientrare subito al suo posto.

A Berlusco’… prima di parlare ricordati un attimo del tuo passato e di chi ti sta intorno. Perché dicendo queste cose colpisci i tuoi uomini più fidati… e pure te stesso!

GIAMPAOLO ROSSI


About

Residente a Belluno, studia all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna alla facoltà di Lettere, con indirizzo storico, per poi specializzarsi in giornalismo. giampross@katamail.com


'Ahahahahah… Berlusconi il burlone!!!!' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares