Ambiente e motori: ultime novità da cui imparare

I non esperti in materia di veicoli elettrici ed ibridi bollano spesso questi progetti come interessanti dal punto di vista del concept, ma irrealizzabili in serie per gli ingenti costi che comportano.

In effetti, le varie Tesla Roadster e Fisker Karma farebbero accapponare la pelle a chiunque, dinanzi al loro prezzo d’acquisto, che oscilla attorno ai centomila euro, anche se dovremmo tener conto anche del rapporto prezzo-prestazioni (nel caso della prima) e prezzo-dotazione (per la seconda), prima di dare per veri giudizi arditi. A sfatare il pensiero pubblico vigente ci pensano comunque la Yo-mobil e la Oxigen, rispettivamente con un’auto ibrida (disponibile in 3 modelli) e uno scooter elettrico.

La prima è una vettura alimentata con un motore termico Walkel a metano da 100 Kw (adattabile anche a benzina, gasolio e GPL), con il supporto di un motore elettrico capace di auto-ricaricarsi, ma sfruttabile anche in modalità plug-in (collegando cioè il veicolo alla presa di casa, ndr). L’innovazione che più colpisce arriva però dall’utilizzo di “supercondensatori”, che andranno a sostituire le costosissime e pesantissime (nonché inquinanti) batterie agli ioni di litio. Il tutto inserito in un telaio da SUV (3/5 porte, la cui linea laterale ricorda vagamente quella della BMW X6) e nelle misure di una city car (la lunghezza può variare da 3,90 m a 4,06 m per la versione più sportiva, capace di raggiungere i 130 km/h con uno 0-100 di soli 8 secondi, sempre mantenendo un consumo mai superiore ai 4l/100 km). Ciò che più impressiona è però il prezzo, in quanto si parte da poco più di 8mila euro per la versione base, fino ad arrivare ad 11mila euro per il modello a quattro ruote motrici. Il tutto abbinato ad una dotazione di serie completa di cruise control, navigatore GPS e climatizzatore.

Il mix di caratteristiche allettanti ha già spinto più di centomila russi a prenotare quest’auto, che uscirà dal (vecchissimo) stabilimento di Togliatti sul Volga, fondato dalla Fiat nei primissimi anni ’70. Un primo prototipo è stato già guidato dal primo ministro Vladimir Putin, in una delle sue ultime visite al presidente russo Medvedev.

La Oxigen, azienda padovana leader nel settore, nata dall’Atala (importante marchio nel settore biciclette, ndr) agli inizi del millennio, presenta invece il CargoScooter, veicolo elettrico adottato dalle poste svizzere con la relativa dotazione: monosella, “cassone” posteriore e portapacchi sullo scudo anteriore.

Lo scooter è alimentato da batterie agli ioni di litio, che garantiscono 120 km di autonomia complessiva all’irrisorio costo di 1 euro, riuscendo a raggiungere i 65 km/orari e impiegando solamente 6 secondi per lo scatto 0-40 km/h (senza contare la possibilità di superare pendenze superiori al 15 %).

Insomma, anche quando abbiamo in casa la chiave per risolvere parte dei nostri problemi a soli 4500 euro (Iva esclusa) riusciamo a complicarci la vita.

PIETRO CANCIAN

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Ambiente e motori: ultime novità da cui imparare' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares