fbpx
Zootropolis-recensione-disney

#ANIMAGIC: Zootropolis, noir poliziesco in stile Disney

Zootropolis è un noir poliziesco in pieno stile Disney, una storia avvincente, divertente ed autoironica.

 

zootropolis-judy-nickUscito nei cinema nel 2016 Zootropolis è il 55° Classico Disney e segna il ritorno della casa di animazione al raccontare una storia con animali antropomorfi. Diretto da Rich Moore (Ralph Spacca Internet) e Byron Howard (Rapunzel), la pellicola è stata uno dei maggiori successi commerciali Disney con oltre 1 miliardo di dollari di incasso, inoltre si è aggiudicato l’Oscar come miglior film di animazione nel 2017.

La storia vede protagonista Judy Hopps, esuberante coniglietta il cui desiderio è divenire agente di polizia. Con grandi sacrifici e determinazione riuscirà nel suo intento e verrà assegnata alla grande città di Zootropolis, dove tutti vivono insieme serenamente e ognuno può essere ciò che vuole. Arrivata in città però scopre che la vita in un corpo di polizia dominato da animali grandi è grossi e tutt’altro che facile. Ma Judy non si da per vinta e grazie alla sua tenacia si lancia senza paura nella risoluzione di un misterioso caso. Ad aiutarla Nick Wilde, loquace e truffaldina volpe.

 

LEGGI ANCHE: #ANIMAGIC: FROZEN – IL REGNO DI GHIACCIO, LA FORZA DELL’AMORE FRATERNO

LEGGI ANCHE#ANIMAGIC: THE LEGO MOVIE, IL TRIONFALE SBARCO AL CINEMA DEI PUPAZZETTI GIALLI

 

Un noir Disney

Zootopia-BellwetherMoore e Byron portano sul grande schermo una storia in pieno stile Disney che conquisterà lo spettatore sin da subito. I due registi creano un mondo a tutto tondo che risulta essere specchio della società odierna. Nonostante sia abitata da animali antropomorfi Zootropolis è una città reale, con le sue sfumature. Un ambiente genuino e vero in cui si muovono personaggi di ogni tipo – dalla casalinga al truffatore di strada, passando per i negozianti ed i poliziotti fino ad arrivare ai mafiosi e molto altro – più che reali e caratterizzati da pregi e difetti in cui ci si può riconoscere.

Zootropolis è un vero e proprio film di formazione e maturazione. Il classico viaggio dell’eroe in cui i protagonisti a fine film saranno migliori e più maturi grazie all’esperienza vissuta. Un’avventura in cui la protagonista scoprirà a proprie spese che la città, e quindi il mondo, non sono perfetti e che l’unico modo per poter cambiare il mondo è cambiare se stessi.

Ispirandosi a film come 48 ore, Chinatown, L.A. Confidential, Il terzo Uomo – solo per citarne alcuni – il film è un vero e proprio noir poliziesco, con leggere tinte horror, che ripropone le convenzioni ed i modi di raccontare le storie dei film di genere. Dopo Basil, l’investigatopo (1986) veniamo catapultati in un intricato mistero da risolvere che terrà lo spettatore con gli occhi fissi sullo schermo, in quello che è il primo poliziesco Disney dell’era moderna.

 

LEGGI ANCHE#ANIMAGIC: LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO, UNA FIABA ELEGANTE E SONTUOSA

LEGGI ANCHE#ANIMAGIC: LA SPOSA CADAVERE, LA FIABA GOTICA IN STOP-MOTION DI TIM BURTON

 

La forza della tenacia

zootropolis-disney-recensioneDivertente, esilarante, avvincente ed autoironico – fantastiche le citazioni di altri classici – , i due registi hanno dato vita ad una storia capace anche di far riflettere  e in cui vengono affrontati temi seri come quello del bullismo.

Protagonista assoluta di quest’avventura una coniglietta entusiasta, vivace, frenetica, testarda, temeraria e che non si dà mai per vinta ma in cui nessuno crede, a partire dai suoi genitori preoccupati e fin troppo protettivi, passando per l’istruttrice all’accademia di polizia fino ad arrivare al capitano al distretto. Vicino a lei una volpe tanto furba quanto saccente e schiva a causa di un passato poco felice. Due outsider che insieme riusciranno ad affrontare e superare le proprie paure ed i propri dubbi e a maturare, divenendo persone – o meglio animali – migliori.

Grazie ad una buona sceneggiatura – che dà vita ad un mondo reale e a personaggi a tutto tondo -, ad una regia che ci porta nel pieno dell’avvincente e coinvolgente storia e ad una comicità intelligente che farà ridere di gusto lo spettatore – da gustare a pieno la scena alla motorizzazione – Zootropolis si è imposto sin da subito come uno dei migliori film d’animazione dell’era moderna della casa di Topolino. Imperdibile.

 

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Appassionato di cinema, fotografia, teatro e musica sin da piccolo decide di farne il suo lavoro. Miyazakiano convinto, tanto da incentrare la sua tesi sul suo cinema, e divoratore di anime tanto da volere Eikichi Onizuka come professore al liceo, è uno Jedi come suo padre prima di lui e “nato pronto” e sì, anche un inguaribile nerd (pollice verso per coloro che non colgono le citazioni). Laureato in cinema presso il DAMS di Roma 3 e diplomato in fotografia presso il CST, inizia a collaborare (e tutt'ora collabora) come critico di cinema e fotografo di concerti con varie webzine di cui da subito ha sposato il progetto con entusiasmo. Giornalista pubblicista iscritto all'albo. Sempre in movimento, perennemente in ritardo. CAPOSERVIZIO CINEMA


'#ANIMAGIC: Zootropolis, noir poliziesco in stile Disney' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares