Attacco al potere 3, il nuovo capitolo della saga alza l’asticella

Diretto da Ric Roman Waugh, il sequel della saga di Attacco al potere è un episodio inedito e innovativo che può anche funzionare autonomamente, pur offrendo ai fan tutto ciò che adorano di Mike Banning

 

Attacco al Potere 3 – Angel Has Fallen, terzo film della popolare serieattacco al potere 3 - Angel has Fallen action-thriller arriva a 3 anni di distanza dal capitolo precedente. Il sequel vede il ritorno di Gerard Butler (300, Giustizia Privata) che rivela un lato completamente inedito di uno dei suoi ruoli più rappresentativi, l’agente dei servizi segreti Mike Banning. In questo thriller esplosivo e travolgente in cui il destino degli stati uniti è proprio nelle mani dell’uomo accusato di aver attentato alla vita del presidente Allan Trumbull, interpretato dal premio Oscar Morgan Freeman (Million Dollar Baby, A spasso con Daisy).

SINOSSI

Dopo una vorticosa fuga, l’agente dei servizi segreti Mike Banning è ricercato dalla sua stessa agenzia e dall’FBI, mentre cerca di trovare i responsabili che minacciano la vita del presidente degli Stati Uniti d’America. Nel disperato tentativo di scoprire la verità, Banning si rivolgerà a improbabili alleati per dimostrare la propria innocenza e per tenere la sua famiglia e l’intero Paese e fuori pericolo.

Attacco al potere 3 - Angel has fallen“Sono i momenti in cui lottiamo che ci definiscono”. Partiamo da Banning, il protagonista. E’ uno degli eroi nell’ombra che ogni giorno si occupano della sicurezza del paese. Ma è possibile che questo guerriero sempre all’erta stia perdendo qualche colpo? Perseguitato da una vita stracolma di adrenalina, pericoli e innumerevoli, pazzesche disavventure, Mike sente venir meno la prontezza di riflessi di sempre. L’incertezza si trasforma in una realtà inimmaginabile quando l’agente si sveglia e si ritrova catapultato nel suo incubo peggiore: c’è stato un attentato al presidente e Banning è accusato di aver cospirato per ucciderlo.

Stavolta l’esperto cacciatore è diventato preda, Butler da vita alla sua interpretazione già profonda e cupa di questo eroe d’azione che è anche una mina vagante. E’ proprio in questo modo che il film si sviluppa in modo scorrevole e accattivante regalando una visione più umana e sensibile al personaggio.

Il rapporto con il padre. Proprio quando Banning non sa più di Attacco al potere 3 - Angel has fallenchi potersi fidare  corre a cercare riparo nell’ultimo posto al mondo in cui avrebbe mai pensato di andare, va dal padre. Nel suo rifugio isolato dal mondo con cui ha tagliato i ponti da molto tempo. Qui si trova ad affrontare un uomo che non ha mai capito e che non ha mai avuto occasione di mettere in discussione: il veterano del Vietnam che l’ha abbandonato quando lui era bambino e si è dato al survivalismo solitario nei boschi (come reazione alla sindrome da stress post-traumatico e alla paranoia).

C’è un contrasto affascinante tra Mike e suo padre, perché Mike ha l’istinto di continuare a correre verso la guerra, mentre il padre continua a rifuggirla. Il rapporto con Gerry è teso e divertente, ma anche molto commovente. Il ruolo di Nick Nolte è meravigliosamente carismatico e sorprendente nei panni di Clay Banning che ha dato al legame quel tocco di intensità che serviva.

In tutto questo marasma, la vera forza di Mike è la a moglie, Leah (interpretata da una meravigliosa Piper PeraboLe ragazze del Coyote Ugly, The Prestige). Lei è sempre stata una grande sostenitrice di Mike e una fonte di gioia per lui, ma adesso che è mamma si preoccupa che Mike si stia chiudendo nel buio delle sue emozioni, lasciandola fuori. Leah non può nascondere il desiderio che Mike accetti l’incarico da direttore dei servizi segreti, che gli permetterà di continuare a fare il suo dovere per il paese, ma al sicuro tra quattro mura. Credo che Leah voglia che Mike sia a casa più spesso. Hanno un rapporto perfettamente funzionante e si fidano l’uno dell’altra, ma lei vorrebbe semplicemente passare più tempo con lui.

Attacco al potere 3 – Angel has fallen è un film che mette in primissimo piano il carisma e la fisicità di un attore di grande talento che non ha paura di esplorare le complessità della vita e della condizione umana e di inserirne i tratti, persino i difetti, nei suoi personaggi, in modo da renderli reali e concreti. Questo permette agli spettatori di avvicinarsi al suo personaggio in modo diverso in questo film, ma senza perdere la scarica di adrenalina dei precedenti capitoli.

Ps: preparatevi ad un finale con una buona dose di trash. Agli appassionati della saga non dispiacerà affatto. Il capitolo migliore della trilogia.

Attacco al potere 3 – Angel as Fallen sarà nelle sale italiane dal 28 agosto con LuckyRed

 

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!



'Attacco al potere 3, il nuovo capitolo della saga alza l’asticella' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares