Balotelli espulso da Brescia

Tempi duri per il bomber dell’Inter Mario Balotelli, oltre a tutti i problemi con avversari e  a volte con gli stessi compagni di squadra e con il mister, ora l’attaccante dovrà vedersela con il rampante assessore regionale della provincia di Brescia, la famosa trota, Renzo Bossi.

Dopo aver ricevuto in regalo per il diploma conseguito con non poca fatica dal padre, una bella poltrona a diecimila euro al mese pagati dai cittadini, ora la trota vede insinuarsi nella sua passionale storia d’amore con tale Eliana, l’ombra..(manco a dirlo..nera) di Mario Balotelli, sorpreso sotto la di lei casa e in sua compagnia fino alla provvidenziale fuga dai fotografi..

Visto che il giovane Renzo presenta in pubblico l’aspirante modella come fidanzata, adesso sarà subito scappato a casa piangendo, pretendendo immediatamente da papà una legge sul reato di clandestinità per tutti i cittadini extracomunitari irregolari, ma visto che una porcata del genere già c’ è, e che il neghèr in questione è italianissimo e per di più bresciano purosangue, bisognerà allargare il provvedimento a tutti i cittadini col colore della pelle più scuro di una trota…

Ecco svelato il mistero sul perché il giovane assessore non tiferà per la nazionale italiana ai prossimi mondiali di calcio…..speriamo solo in una corposa offerta di qualche squadra straniera che convinca super Mario a fare le valigie prima che sia troppo tardi e la giovincella metta Bossi J. in panchina facendo sfigurare il primo discendente del capostipite del partito che ce l’aveva duro…..

VINCENZO PACILE’



'Balotelli espulso da Brescia' have 2 comments

  1. 11 maggio 2010 @ 5:33 pm Francesco Angeli

    ahahah!
    che forte!


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares