Barbareschi, il nuovo marchese del Grillo.

Il poco onorevole Luca Barbareschi, parlamentare regista, ieri (11 giugno, ndr) ha reagito in malo modo ad una domanda del giornalista delle Iene, Filippo Roma, già noto per i molti servizi sugli sprechi e gli scandali della politica italiana.

Questi i fatti: alle 11, Filippo Roma e l’operatore Marco Occhipinti, raggiungono il set dell’ultimo film di Barbareschi “Mi fido di te”, prodotto dalla Rai. Secondo la versione delle Iene, la troupe di Italia 1 apprende da alcuni operai della presenza sul set del produttore deputato. Lo raggiungono e alla frase “complimenti, state portando il cinema italiano in Cina!”, Barbareschi perde la testa. Distrugge a calci la telecamera e ruba lo smartphone di Occhipinti, che riprende quei minuti di follia, conditi anche da insulti, schiaffi e spintoni.

Intervengono i carabinieri di Casal Bertone e per quattro ore il set di “Mi fido di te” fa da sfondo ad uno scandalo senza precedenti. Barbareschi si rifiuta di restituire lo smartphone rubato, le forze dell’ordine tentano una mediazione ma alla fine l’onorevole se ne va. Del cellulare nessuna traccia.

“Una storia incredibile” – commenta Filippo Roma – “fosse stato un marocchino lo avrebbero già arrestato” Ma Filippo Roma deve ringraziare il Cielo di essere un giornalista conosciuto e di lavorare per una popolare trasmissione televisiva. Perché se al posto suo ci fosse stato un cittadino comune, avrebbe dovuto subire l’abuso di potere senza neanche la possibilità di una denuncia plateale e mediatica.

Il marchese del Grillo si salvava dalla galera in quanto nobile e potente ma si limitava a sbeffeggiare i poveracci (il celebre “io so io e voi n’sete ‘n cazzo”) che andavano in carcere al posto suo. I suoi eredi, parlamentari della Repubblica, non solo continuano a salvarsi dalle gabbie ma insultano, picchiano, distruggono le telecamere e diffondono anche note alla stampa con la pretesa di aver ragione: “Sono venuti a disturbarmi nei locali dei servizi igenici”. E questo secondo lui giustificherebbe la violenza, la distruzione della telecamera, il furto di un telefonino.

FABIO BRINCHI GIUSTI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Barbareschi, il nuovo marchese del Grillo.' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares