Berlusconi condannato e voi esultate?

C’è chi se la aspettava, chi non se l’aspettava e chi, come il sottoscritto, semplicemente aspettava.
Qualunque fosse stata la sentenza ne avremmo dovuto semplicemente prendere atto. Eppure, ad un certo punto, ho visto gente con lo spumante aperto, gente che festeggiava, che rideva. Ho visto gente soddisfatta perché Silvio Berlusconi è stato condannato definitivamente a 4 anni di reclusione; per l’interdizione si vedrà.

E in quell’istante mi è presa la tristezza. Una sorta di stato d’animo incongruente con la situazione.
Da fiero antiberlusconiano avrei dovuto sentirmi sollevato, o quanto meno più libero. Ma poi, dannata la mia testa, ho iniziato a riflettere: a pensarci bene, non c’è proprio niente di cui essere contenti.

Non parlo del fatto che una persona anziana rischia il carcere – tranquilli che si farà i domiciliari ad Arcore – o di un’ingiustizia della magistratura. Pensateci bene: Silvio Berlusconi è stato Presidente del Consiglio per più di 10 anni, ha presieduto ai G8, è stato in Europa. E ora scopriamo – ok, scusate “scopriamo” – che è un evasore e una sentenza lo conferma, almeno prima c’era il dubbio.mascia-brinda

Non vi sentite depressi, infelici? Non avete quel filo di vergogna che in questi casi conviene?
Gioite e stappate bottiglie, come quel Gianfranco Mascia che pareva dovesse cambiare l’Italia col suo colore Viola e invece ha fatto comunella con Di Pietro; complimenti per l’ottima scelta, io l’avevo detto che il viola porta sfiga!

Non dovete festeggiare, perché chi ha sempre creduto in lui e lo ha votato, continuerà a farlo sostenendo il teorema della magistratura politicizzata. Chi lo ha sempre attaccato, non riuscendo a parlare di altri argomenti, ora continuerà a farlo, rafforzato dalla sentenza e quindi più forte e sicuro di prima.

Chi dovrebbe combatterlo politicamente (il PD) si sfascerà definitivamente e deluderà quei pochi che ancora credono nei Democratici. Poveri illusi.

Il Re della Repubblica Napolitano, subito dopo la condanna, ha espresso la seria necessità di riformare la giustizia, cosa che ha ribadito Berlusconi poco dopo nel suo video messaggio.

Il suo monologo è stato trasmesso per intero da tutte le TV, pubbliche e private, lasciando che un condannato per frode fiscale usi quegli spazi per i fatti propri, rimettendo, per l’ennesima volta, Berlusconi al centro dell’attenzione.

Come fate a festeggiare quando nel 2013 siamo ancora qui a parlare di Silvio Berlusconi? A me viene il vomito!


About

Residente a Belluno, studia all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna alla facoltà di Lettere, con indirizzo storico, per poi specializzarsi in giornalismo. giampross@katamail.com


'Berlusconi condannato e voi esultate?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares