birra

Birra: nel 2015 vendite per quasi 6 miliardi di euro

Birra. Già l’anno scorso avevamo dedicato uno speciale proprio a questa bevanda, analizzando le tassazioni e le novità come i micro birrifici.

Si tratta di un mercato in vero e proprio fermento nel nostro paese. A confermarlo un recente studio condotto da Althesys per conto dell’Osservatorio Birra e promosso da Fondazione Birra Moretti.

Nel documento, dal titolo “Famiglie e birra, la spina dorsale dei consumi fuori casa in Italia”, viene analizzato il business Ho.Re.Ca. (Hôtellerie, Restaurant e Café), cioè “quel settore commerciale che accorpa tutti gli esercizi pubblici preposti alla preparazione e alla somministrazione di alimenti e bevande”. Parliamo di circa 325.000 punti di consumo in tutta Italia.

La birra che viaggia attraverso questi canali di commercio ha fatto registrare risultati significativi. “Lungo tutto il paese – si legge – ne sono stati venduti circa 7,8 milioni di ettolitri (dati 2015). Uno spumeggiante fiume in piena capace di generare quasi 6 miliardi di euro per gli esercenti, ovvero circa il 7,8% dei loro ricavi complessivi. Tali volumi, continuando a ragionare in termini di ettolitri venduti, rappresentano circa il 41,5% dei consumi complessivi di birra in Italia (fonte Assobirra) e, seppur inferiori a quelli riconducibili alle vendite del circuito off-trade (quello dei supermercati e degli ipermercati, per intenderci), generano quasi il 75% dei ricavi totali del mercato birrario italiano”.

Il valore che viene prodotto annualmente dall’intera filiera della birra che finisce nel circuito dell’Ho.Re.Ca. (fornitura di materia prima, produzione, logistica, distribuzione e vendita) è di oltre 2 miliardi di euro. L’80% di questa cifra è imputabile proprio alla vendita finale del prodotto.

BIRRA UGUALE OCCUPAZIONE: OLTRE 75MILA I LAVORATORI DIPENDENTI

Segnali a quanto sembra incoraggianti emergono anche dal punto di vista occupazionale. Nello studio condotto da Althesys viene sottolineato infatti come, lungo l’intera fase di produzione, distribuzione e vendita della birra per il canale Ho.Re.Ca., i lavoratori impiegati siano “quasi 75.400 (ovvero poco più del 10% del totale dei lavoratori dipendenti dell’intero comparto in Italia). Di questi circa 69.700 sono quelli riconducibili alla fase della vendita, che ancora una volta si dimostra la più significativa dell’intera catena”. Dati che fanno segnare, nell’arco di tempo che va dal 2009 al 2015, un + 13% (8.000 unità).

Grandi protagonisti di questo settore i giovani. Nel 2015 circa il 33,7% di chi spillava e serviva birra nei ristoranti “aveva meno di 30 anni e l’82,8% meno di 50 anni”.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore di Wild Italy. Ha collaborato con varie testate nazionali e locali, tra cui Il Fatto Quotidiano e La Notizia Giornale, ed è blogger per l’Huffington Post Italia. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio Nazionale Emanuela Loi (agente della scorta di Paolo Borsellino, morta in Via d’Amelio) come “giovane non omologato al pensiero unico”. Studioso di Comunicazione Politica, ha lavorato in campagne elettorali, sia in veste di candidato che di consulente e dirige, da fine 2016, Res Politics – Agenzia di comunicazione politica integrata . DIRETTORE DI WILD ITALY.


'Birra: nel 2015 vendite per quasi 6 miliardi di euro' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares