CapezzOne

Il portavoce Pdl Daniele Capezzone ex radicale, è stato colpito da un pugno in pieno volto all’uscita della sede del popolo delle libertà di Roma in via dell’umiltà da uno sconosciuto che è riuscito a dileguarsi dopo l’aggressione. L’esponente del governo è stato medicato e successivamente dimesso dall’ospedale Santo Spirito dopo un’ora e fortunatamente senza ulteriori conseguenze.

Sono partite a raffica prontamente le testimonianze a tuttotondo da parte del mondo politico da un estremo all’altro; con la solita differenza: per gli esponenti del governo, l’aggressione è frutto “dell’atmosfera che peggiora sempre di più a causa dell’esistenza di uno squadrismo di sinistra che accentua col passare del tempo la sua arroganza e la sua aggressività, il noto network dell’odio sta producendo effetti nefasti sempre più visibili”(Cicchitto); “Che cosa deve ancora accadere affinché cessi il clima di odio contro di noi alimentato da una parte della sinistra e dell’informazione ideologizzata?” (Bondi); più le dichiarazioni del Ministr(ello) Brunetta e dei soliti Gasparri e Quagliariello.

Ora guarda caso, Tartaglia, l’aggressore del Premier, è arcinoto che fosse uno dei peggiori comunisti della storia; i ragazzi che protestavano contro il presidente del Senato alla festa dell’Unità di Torino erano, manco a dirlo, comunisti.. come d’altronde potrebbe essere altrimenti visto il colore delle agende (rosse) che minacciosamente agitavano durante la protesta; chi ha lanciato dei fumogeni e delle uova contro la sede della Cigl di Roma era un gruppo di noti anarchici estremisti di sinistra e adoratori di Fidel..e così via.

Chiunque venga contestato messo in discussione o aggredito, la colpa viene sempre addebitata ad una fantasmagorica sinistra violenta.

Che Cicchitto parli di  squadristi o associazioni più o meno segrete è normale vista la sua lunga esperienza e militanza (tessera P2 n.2232) così come il fatto che sia una grossa comodità dividere i diversi modi di pensare e di agire, tra sinistra e destra, bianco e nero o più semplicemente tra (presunti)buoni e (presunti)cattivi…..

Nessuno che provi a riflettere sul fatto che certi gesti sono dettati forse dall’esasperazione della condizione in cui si sono venuti a trovare sempre più italiani attanagliati da problemi economici e sociali, mentre tutto intorno, chi dovrebbe preoccuparsi di risolvere questi problemi si occupa solo del proprio tornaconto e della salvaguardia dei propri odiosi privilegi.

La verità è che sempre più gente acquista consapevolezza della presa per il culo di questa classe politica verso gli elettori, senza distinzione di sesso razza colore politico o appartenenza a questo o a quel partito; io personalmente e come me credo in moltissimi, in questa condizione di clima d’insofferenza di rancore e di disprezzo verso chi approfitta della propria condizione senza alcun ritegno morale, continuo a dormire tranquillo e con la coscienza pulita…chissà se è la stessa cosa per i nostri rappresentanti???

VINCENZO PACILE’



'CapezzOne' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares