Lo Strillo

Lo Strillo è una rubrica (quasi) quotidiana per ritagliarsi un momento di riflessione mentre ci si trova sull’autobus, sul treno o davanti ad un pc. Tenterà di far strillare le rughe della realtà che nella rapidità quotidiana possono sfuggire.

pietro grasso
0

La candidatura di Pietro Grasso è la morte dei partiti

ome il nostro Giacomo Andreoli ha puntualmente raccontato sul nostro magazine, Pietro Grasso ha abbandonato la toga dell’uomo ligio delle istituzioni – in qualità di Presidente del Senato – per vestire quella del leader politico, o meglio del collante di tante forze nane di sinistra, altrimenti destinate all’ignoto. Dell’iniziativa di domenica scorsa colpiscono due cose:…

laura boldrini
0

Ma perché Laura Boldrini è così odiata?

aura Boldrini passerà alla storia come uno degli abbagli più accecanti (e perforanti) di questa legislatura prossima al tramonto. Apprezzata dai cittadini, subito dopo l’elezione alla Presidenza della Camera, perché vista come uno spiraglio in un tunnel buio (considerando il suo trascorso professionale nelle ONG). Con la stessa velocità è però diventata bersaglio delle opposizioni…

Confusione politica sotto il nostro cielo: cosa sta succedendo?
0

Confusione politica sotto il nostro cielo: cosa sta succedendo?

e davvero dovessimo riassumere il quadro politico degli ultimi tempi, potremmo tranquillamente farlo con una parola: confusione. Confusione di idee, confusione di persone, confusione di cose da fare. Insomma, una confusione politica su tutti i fronti. L’apoteosi è arrivata questa settimana, dopo il risultato delle elezioni amministrative che hanno visto rinsavirsi un minimo il centrodestra, in seguito al…

Cinque Stelle
0

Oscurità a Cinque Stelle: non è ora di fare chiarezza?

obbiamo ammettere che in questi ultimi tempi il Movimento Cinque Stelle ci sta facendo parecchio divertire, molto di più dell’impavido PD dei tempi bersaniani che furono: confessioni di incapacità nella comprensione dei testi scritti, le arrabbiature della Taverna (chissà se le scapperà pure qualche bestemmia, conoscendo il tipetto), le truppe di Roberto Fico, il bisogno…

0

Quando ad emigrare erano i tedeschi

n queste ultime settimane, la Germania sta conducendo un gioco meschino sul fronte dell’immigrazione, sulla pelle dei profughi. La scorsa estate, aveva generato fragorosi applausi l’annuncio di Angela Merkel di aprire le porte del suo Paese ad un milione di cittadini siriani, i quali sono istruiti, non integralisti, lavoratori e molti con famiglia. Il profilo giusto per…