Che fine hanno fatto Coppi e Bartali?

Andare in Erasmus significa confrontare il tuo paese con quello che ti ospita. E spesso ti accorgi che il confronto regge poco e nulla.

Aprendo uno dei giornali che quotidianamente distribuiscono in metro a Roma leggo di sfuggita un articolo sul bike sharing. Il tema mi evoca diversi ricordi, visto che quando ero a Barcellona in Erasmus, usufruivo continuamente di questo servizio.

Oggi, a distanza di poco più di un anno, il concetto stesso mi sembra già svanito. Ogni giorno prendevo una delle biciclette messe a disposizione dal comune di Barcellona nella piazza dove abitavo, pedalavo per poco più di 5 minuti e depositavo la bicicletta davanti alla mia università. Ogni mattina percorrevo su una pista ciclabile il lungomare di Barcellona. Era piacevole e adesso, dopo aver letto l’articolo, mi accorgo che il bike sharing mi manca profondamente.

Leggo che a Roma ci sono solo 90 (!) biciclette disponibili. In una città che è più di dieci volte estesa di Barcellona, che ne ha 6000, mi sembra assurdo. Parigi ne ha addirittura 20mila. Continuo a leggere: una bicicletta a Roma ha un costo unitario di circa 7200 euro mentre a Parigi costa 2700 euro e a Barcellona 3000. La mia espressione si fa sempre più cupa.

Immagino come sarebbe bello evitare la triste e poco funzionale metro di Roma per darsi alle pedalate. Io ricordo che era davvero entusiasmante passare sotto la Sagrada Familia o percorrere la discesa di Passeig de Gracia. Mi piacerebbe cambiare scenario qui: Colosseo, Fori Imperiali, Circo Massimo. Ma mi accorgo che è davvero impossibile: mancanza di biciclette “pubbliche” e piste ciclabili non lo permetterebbero mai.

E così ti chiedi perché a Roma si viva male. Magari anche un po’ di sport in più farebbe bene…sentirsi ciclisti rallegra anche l’animo! Ma, ahimè, tutto ciò è rimasto a Barcellona…

FRANCESCO ANGELI

Segui Wilditaly.net anche su:


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'Che fine hanno fatto Coppi e Bartali?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Shares