Comunali Napoli: intervista a Gianni Lettieri, candidato sindaco per il Pdl

Grazie al suo ufficio stampa, oggi siamo riusciti a raggiungere via mail Gianni Lettieri, candidato sindaco del centro-destra per farci illustrare il suo progetto per Napoli. Già Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino e di Napoli, “mastica” economia e gestione d’imprese dal lontano 1975. E’ presente dal 2009 nel Cda del Sole24ore. Per chi volesse approfondire la sua storia, può leggerla sul sito della sua campagna elettorale.

Quali sono le ragioni che l’hanno spinta a candidarsi?

«Da Napoli ho avuto molto e ho deciso che, visto come è stata ridotta, bisognava attivarsi per fare di tutto per il suo rilancio».

Il candidato Di Monda l’accusa di non essere un vero napoletano. Dice che ha il sangue casertano e inoltre la definisce come “un manager che più di una volta è fallito con le sue aziende”. Si chiede se un manager poco capace sia in grado di riuscire come amministratore. Lei cosa risponde?

«Sono nato e vissuto a Napoli. I successi delle mie aziende sono sotto gli occhi di tutti. In particolare con Atitech siamo riusciti a salvare centinaia di posti di lavoro garantendo un piano che supera di oltre cento unità il cronoprogramma previsto nell’accordo. Certamente ho avuto il sostegno del sindacato e delle maestranze in questa iniziativa».

Parliamo di programmi: nucleare o energie rinnovabili? Motivi la sua scelta.

«Intendo promuovere al massimo le energie rinnovabili. Intendo ricoprire i tetti di tutti gli edifici pubblici di pannelli fotovoltaici».

L’annoso problema dei rifiuti. Sicuramente il successore della Iervolino dovrà dare una forte risposta a questo problema. Lei che progetti ha in tal senso? Non mi dica che è favorevole agli inceneritori…

«E’ necessario un termovalorizzatore in città altrimenti, al di là delle dichiarazioni demagogiche, il rischio dei rifiuti in strada sarà sempre sulla nostra testa. Dobbiamo realizzare però anche impianti di compostaggio e di trasferenza. La base di tutto resta, comunque, la raccolta differenziata che dovrà superare il 50 per cento».

Incognita camorra. Secondo lei come si potrebbe – anche in una realtà locale come Napoli – sciogliere il nodo indissolubile che c’è tra la criminalità organizzata e il potere politico?

«Tagliandolo alla radice. Non scendendo mai a compromessi e soprattutto rendendo le procedure chiare e trasparenti, le nomine basate sul merito. Poi dobbiamo eliminare quell’area di disagio sulla quale conta la criminalità organizzata».

La città eco sostenibile che immagina Gianni Lettieri?

«Punteremo sulla mobilità sostenibile, promuovendo il trasporto pubblico, le aree pedonali, punteremo sulla mobilità elettrica promuovendo anche il car sharing e le piste ciclabili. Un programma ampio per migliorare la qualità della vita dei cittadini».

Quale ruolo riveste la cultura nel programma di Gianni Lettieri?

«La cultura avrà grande rilievo perché Napoli è una delle grandi capitali mondiali della cultura».

Un appello: perchè i cittadini napoletani dovrebbero scegliere Gianni Lettieri come sindaco di Napoli alle amministrative di maggio.

«Perché dobbiamo rilanciare la nostra città attraverso azioni concrete superando le barriere ideologiche, mettendo in campo tutte le competenze necessario per restituire dignità alla nostra città».

GLI ALTRI CANDIDATI SINDACI, INTERVISTATI PER VOI:

Roberto Fico, MoVimento 5 stelle.

Raffaele Di Monda, Pin – Programma Innovazione Nazionale.

Luigi De Magistris, Idv.

Raimondo Pasquino, Terzo Polo.

MATTEO MARINI


About

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore di Wild Italy. Ha collaborato con varie testate nazionali e locali, tra cui Il Fatto Quotidiano e La Notizia Giornale, ed è blogger per l’Huffington Post Italia. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio Nazionale Emanuela Loi (agente della scorta di Paolo Borsellino, morta in Via d’Amelio) come “giovane non omologato al pensiero unico”. Studioso di Comunicazione Politica, ha lavorato in campagne elettorali, sia in veste di candidato che di consulente e dirige, da fine 2016, Res Politics – Agenzia di comunicazione politica integrata . DIRETTORE DI WILD ITALY.


'Comunali Napoli: intervista a Gianni Lettieri, candidato sindaco per il Pdl' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares