Consiglio al Presidente Fini di guardare Gli Intoccabili

Dopo la votazione di ieri al Senato e alla Camera si è avuta l’ennesima prova di forza del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nei confronti di chiunque osi mettersi contro di lui.

Il Presidente della Camera Gianfranco Fini è stato il grande sconfitto della giornata e forse dell’anno (anche se, a dir la verità, in concreto, da quando Fini si è allontanato dal Pdl: è stata affossata la Legge sulle intercettazioni, la riforma della giustizia è in alto mare e attualmente la maggioranza di Governo sta su per tre voti), non gli è riuscito il colpaccio, ma a quanto pare la battaglia continua.

Per le strategie future  suggerirei al Presidente della Camera la visione del film “Gli Intoccabili” per ascoltare i preziosi consigli che emergono nei dialoghi, quanto mai attuali.

Per combattere l’ascesa di Al Capone, nel famoso film di Brian de Palma, Eliot Ness si affida all’esperienza del poliziotto Jim Malone che spiega come poter sconfiggere il boss dell’America degli anni trenta.

Di chi puoi fidarti?……di nessunotanto meno di parlamentari che campano di politica e da quasi vent’ anni sono rimasti seduti (insieme al Presidente della Camera) sulle poltrone accanto (e grazie) all’attuale Premier  con mille interessi privati da salvaguardare.

Si ottiene di più con una parola gentile e una valigia piena di soldi piuttosto che solo con una parola gentile. (Soprattutto se quella valigia serve ad estinguere qualche mutuo o a finanziare qualche affare personale..).

Visto che non puoi fidarti di nessuno, per il futuro (e per la libertà) quando hai paura di incappare in una mela marcia, non devi  prenderla dal cesto, coglila dall’albero (si parla di prove di fedeltà e addirittura di  elezioni anticipate, presentandosi e fidandosi dei soliti loschi figuri fuoriusciti qua e la da partiti in stile prima repubblica che magari non riescono neanche a imboscarsi nell’IDV, non si va lontano ).

Se lui tira fuori un coltello, tu tiri fuori la pistola, se manda uno dei tuoi all’ospedale tu mandi uno dei suoi all’obitorio, è cosi che si combatte Caponeparafrasando, non si può pensare di sconfiggere un avversario che possiede i 3/4 del paese e che se ne sbatte di qualsiasi regola istituzionale (al massimo se le fa fare su misura da Alfano) o morale, concedendogli un mese di tempo per ricomprarsi tutti o quasi i fuoriusciti e nello stesso tempo sospendendogli tutti gli altri provvedimenti che avrebbero potuto metterlo al tappeto.

Non credo affatto nell’accostamento tra la figura di Fini e il protagonista degli Intoccabili…al  massimo il paragone calza a pennello con l’atro protagonista del film….

Chiuderei con la citazione di Eliot Ness nei confronti dell’emissario di Al Capone che prova a comprare tutta la squadra:  Al tempo dei romani se uno era colpevole di tentata corruzione di un pubblico ufficiale, gli tagliavano il naso, lo cucivano dentro un sacco e gettavano il sacco nel fiume; oggi se uno viene corrotto all’interno del Parlamento di Roma, lo si considera uno con un grande spirito di “responsabilità nazionale” (e senza problemi fisici grazie all’agopuntura)…….come cambiano i tempi..



'Consiglio al Presidente Fini di guardare Gli Intoccabili' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares