Torino

Coppa Italia: Torino conquista il trofeo allo scadere contro Brescia

E’ la final eight delle sorprese. Quella che vede le favorite, in ordine Avellino, Milano e Venezia, uscire fuori al primo turno. È la final eight dei tempi di supplementari. 3 sono state le partite che si sono decise all’overtime dove a prevalere sono state stata la lucidità e la resistenza in più del team vincente. È la final eight di Torino. La Fiat vince a sorpresa nonostante le difficoltà avute con gli allenatori nelle ultime settimane e alza per la prima volta il trofeo della Coppa Italia.

Foto Ciamillo-Castoria

Il cammino di Brescia

La Leonessa è l’unica tra le favorite che non si è fatta sorprendere ed ha rispettato le aspettative dei media. Dopo aver assistito all’eliminazione delle big, Brescia era chiamata ad una partita molto delicata contro la Virtus. Il match è sicuramente condizionato dall’assenza del secondo miglior scorer delle VNere, ovvero Pietro Aradori e Bologna è costretta a inseguire fin dal primo quarto.

La Germani grazie alle performance dei fratelli Vitali e di Moore cerca di scappare a più riprese e l’infortunio di Gentile nella seconda frazione facilita le cose. Il vantaggio accumulato nei primi venti minuti si amplia nel secondo tempo e Brescia strappa il pass per la semifinale vincendo per 97 a 83.

Il secondo turno della Coppa Italia è decisamente più difficile dato che l’avversario è Cantù, squadra in grado di battere nettamente l’Olimpia Milano. Il gioco espresso dai ragazzi di coach Sodini mette in difficoltà la Leonessa e il punteggio rimane in bilico per tutti i 40 minuti. Ai punti prodotti dal trio offensivo Smith-Chappell-Thomas risponde l’asse Vitali-Landry. A spuntarla alla fine è di nuovo la Germani che all’overtime riesce a dare quel qualcosa in più per accedere alla finale.

Il cammino di Torino

Discorso diverso per Torino che si è dovuta assestare proprio in questo periodo dopo la rivoluzione allenatori (Banchi e Recalcati). La Fiat guidata da Galbiati è riuscita però a impressionare fin dalla prima partita. Nel match d’apertura contro i campioni d’Italia, un primo quarto perfetto ha segnato la via del successo. Washigton e Garrett sono i giocatori che meglio trovano la via del canestro e, attraverso le loro giocate, Torino riesce a tenere testa nei tre quarti restanti contro Venezia e alla fine si impone per 72 a 60.

In semifinale l’avversario da battere è la sorprendente Cremona che nel primo turno ha sconfitto Avellino, una delle candidate alla vittoria finale. La partita, in questo caso, è in salita fin da subito dato il ritmo che impone la squadra di coach Sacchetti. Nel secondo quarto, Vujacic e compagni riportano il match in parità ma sono di nuovo costretti a riprenderla negli ultimi dieci minuti dato che la Vanoli era riuscita a tornare sopra con un grande terzo quarto. Anche in questo caso, come l’altra semifinale, si decide tutto al supplementare e a piegarsi alla fine è il team dei fratelli Diener.

Foto Ciamillo-Castoria

La Finale

La partita è a due facce. Se il primo tempo è noioso e si vede la poca brillantezza e la stanchezza delle due squadre, gli ultimi venti minuti sono intensi ed emozionanti. Il primo importante allungo lo ha Brescia a 4 minuti dalla fine del terzo quarto grazie a due giocate di Michele Vitali (sfondo e successiva tripla) e una tripla di Landry. Pochi minuti dopo arriva la pronta risposta di Torino con due triple consecutive di Boungou e alla fine del terzo quarto il punteggio recita 53-56 per la Leonessa.

Landry porta i suoi sul +6 ma la Fiat, complice il quarto fallo di Luca Vitali, è protagonista di un parziale di 8-0 e si porta avanti. A pochi minuti dalla fine, è un botta e risposta di tiri da tre (in ordine Landry, Garrett, L. Vitali) e la partita è sul 67 pari. Da qua seguono errori da una parte e dall’altra e proprio un tiro sbagliato da parte di Luca Vitali a pochi secondi dalla fine, porta a un contropiede concluso perfettamente da Vujacic a due secondi dalla fine che consegna la Coppa Italia a Torino. MVP del torneo è il nuovo arrivato Vander Blue.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Diplomato al Liceo Scientifico Statale “Ettore Majorana” (maturità scientifica) di Roma, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’università Roma Tre. È da sempre appassionato di sport e in particolar modo di Basket. Segue da anni il campionato della NBA con particolare interesse per i San Antonio Spurs. Ha collaborato come redattore e video maker con i siti Basketlive e Basketitaly pubblicando diversi articoli. Ha inoltre svolto attività di collaborazione sul canale youtube Roma Breaking Videos. Attualmente è l’addetto stampa della società romana Smit Roma Centro. VICE CAPOSERVIZIO SPORT


'Coppa Italia: Torino conquista il trofeo allo scadere contro Brescia' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares