Cosa sta facendo la Ferrari?

Il 2010 dieci è un anno molto interessante per lo sviluppo delle vetture, tutte le scuderie hanno porto evoluzioni delle vetture del 2009. Il 2009 è stato caratterizzato dalla superiorità della Brawn, frutto del doppio diffusore (scomparso per eliminare  l’effetto suolo e ricomparso a causa di un buco nel regolamento), subito tutti i top team hanno cercato disperatamente di copiare la soluzione e pur riuscendoci essa non ha dato gli esiti sperati e la Brawn ha stravinto, questo perchè le vetture non erano state costruite per ospitare il doppio diffusore; soltanto la Red Bull ha potuto opporsi alla scuderia inglese perchè ha seguito la sua linea di sviluppo e gli ingegneri  hanno introdotto il doppio diffusore soltanto quando hanno ritenuto pronta la vettura. Il 2009, che è stata la peggior stagione ferrarista dal ’93, dovrebbe aver insegnato qualcosa alla scuderia di maranello, invece non è così ancora una volta la coppia Tombazis-Costa hanno mancato l’intuizione geniale a inizio stagione e poi quando è esplosa la potenzialità della McLaren hanno cercato disperatamente di introdurre l’ f-duct. Questa scelta sembra essere sbagliata perchè pare evidente a tutti che il dispositivo sarà vietato a fine stagione (è pericoloso per i piloti che si trovano a guidare a oltre 250 km/h in curva, in appoggio, con una mano sola), la ferrari ha buttato tempo e denaro per inseguire la McLaren, senza riuscire nell’intento e ottenendo il risultato di bloccare lo sviluppo della F10, a peggiorare la situazione la Ferrari ha cambiato il funzionamento dell dispositivo azionandolo con il ginocchio e non con la mano (seguendo le ipotesi dei giornalisti sul funzionamento di quello della McLaren) perdendo tempo e facendo soffrire molto i piloti che hanno concluso la gara zoppicando. Le speranze dei tifosi sono riposte nella versione B della macchina che è scesa in pista venerdì a Fiorano.

Guardando un po’ di statistiche la Ferrari ha vinto il primo gp valenciano nel 2008 con Felipe Massa.

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Cosa sta facendo la Ferrari?' have 1 comment

  1. 22 giugno 2010 @ 7:08 am Giampaolo Rossi

    non mi sta affatto simpatico schumacher, ma lasciatemi dire una cosa:
    non vi è dubbio che, la ferrari, era lui. Nel senso che era un pilota che praticamente si costruiva la macchina. E’ un pò come Valentino della MotoGp. Ci sono piloti che sono in grado di aiutare il team di mecchanici talmente bene, che si costruiscono un mezzo perfetto e praticamente disegnato sulle uniche esigenze del pilota, ma di un solo pilota.
    Non vi è poi dubbio che il tedesco aveva alte qualità, ma se la ferrari fosse stata solo potenza e non capacità di guida, anche Alonso e Massa sarebbero stati in grado di guidarla.


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares