Da Franco a Rossella, la storia Sensi continua

Siamo ad un anno dalla morte di “Papà Roma”, e la squadra sente gia` la mancanza all’appello dello storico Franco; Rossella, figlia nonche` neo-presidente, ha fatto troppe voci di mercato e buchi nell’acqua per una squadra importante come la Roma. Purtroppo e` vero che il bilancio non favorisce una grande campagna acquisti, per questo avrei reputato piu` giusta una cessione della societa` giallorossa verso compratori che si sono fatti sentire negli anni.

Primo fra tutti George Soros, con una offerta di 210 milioni per la maggioranza di azioni della Roma; la Sensi allora ha tentato con il magnate americano un gioco a rialzo, affermando che l’offerta di Soros era troppo bassa nei confronti di un’altra, inoltrata da una ‘presunta’ cordata araba di cui non si e` piu` avuta notizia. Nel frattempo l`americano, che di certo non e`uno sciocco, ha capito il gioco della Sensi e ha lasciato sfumare l’affare.

Quest’anno invece e` stato l’anno della cordata Flick capeggiata dal procuratore FIFA Vinicio Fioranelli. Questo caso risulta piu` particolare. Dopo cori e proteste del popolo giallorosso che incitavano ‘la Roma a Fioranelli’, il caso e` scaduto nel legale, con indagini di reato quali  manipolazione di mercato e aggiotaggio informativo. Su questo affare non si puo` dare certo la colpa a Rossella.

Fatto sta che ora la Roma non puo` permettersi il mercato di cui necessiterebbe; insieme alla partenza di Aquilani, ceduto al Liverpool per 20 milioni di euro, sarebbero pronti anche Baptista ,Menez e Cicinho(che vorrebbe tornare a giocare in Brasile). L’attaccante brasiliano ha espresso fortemente la volonta` di rimanere a Roma, ma la Sensi ribadisce ‘valuteremo eventuali offerte di mercato’.

L’interessamente arriva primariamente dall’Inter; infatti e` fatto archiviato che il c.t. portoghese sia alla ricerca di un trequartista e una punta. Primo nome sulla lista e` quello del centrocampista centrale del Real Madrid  Wesley Sneijder, che si adatta bene come trequartista; l’olandese pero` afferma di voler rimanere al club madrileno, che pero` e` costretta effettuare delle cessioni dopo i faraonici acquisti di Florentino Perez.

In alternativa a Snejder, Mourinho ha puntato lo sguardo verso Menez e Baptista; cosi` in caso di mancato acquisto di Wesley, il club neroazzuro sara` pronto a trattare con la Roma per portarsi via il centrocampista e la punta; la Roma per cedere il brasiliano comunque vuole risanare almeno i soldi costati per acquistarlo, forse stimati troppo da Moratti. L’alternativa pensata dal presidente dell’inter sarebbe uno scambio di prestti tra Baptista e Mancini, una pensata non male anche per la Roma.

Sul fronte cessioni obbligate e` attiva la Roma, nel tentativo di acquisto dell’attaccante Negredo  dal Real; l’offerta proposta al club spagnolo e` quella di prestito con diritto di riscatto, perche` la Roma non dispone attualmente di troppe risorse. Purtroppo sulla scia di Negredo pero` c’e` il Saragozza, con cui l’attaccante sembra stia per chiudere un contratto quinquiennale.

Ma la societa` non dispera, continuando a tenere contatti con il Tottenam per l’acquisto dell’attaccante russo, che pero` costa almeno 15 milioni. Nel frattempo il tempo passa e dopo la smentita dell’interessamento di Toni, si lascia pensare l’ipotesi di ‘zeru acquisti’ per l’attacco.

Sul fronte difesa, sembra possibile l’idea Burdisso. La Roma infatti sta lavorando per il prestito del centrale argentino, che non rientra piu` nei piani di Mourinho. Il procuratore del difensore, pero`, sta cercando di evitare in tutti i modi il prestito  per puntare invece alla cessione a titolo definitivo. Infatti Hidalgo sa che la Roma ha bisogno di un difensore in vista anche dell’incontro a Genova Domenica, con cui dovrebbe schierare una coppia centrale Cassetti e Andreolli (Italia under 21), dato che Mexes e` squalificato e Juan e` anbcora infortunato.

Insomma questo mercato della squadra romana sembra legato soltanto alle cessioni o ad acquisti a parametro zero, il che non rende la squadra forte e pronta a lottare allo scudetto o all’europa League come le altre squadre ai vertici della classifica.

Chissa` se Rossella riuscira` a fare un colpo di mercato decisivo per il miglioramento della rosa di Spalletti, perche` di certo ora la rosa, con l’aggiunta partenza di Aquilani, non e` pronta per grandi sorprese. Il papa` Franco lo aveva fatto con l’acquisto di Batistuta, per il quale ha messo in crisi l’italpetroli; colpo di mercato che pero` valse il terzo scudetto della squadra giallorossa.

FEDERICO CECCHINI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Da Franco a Rossella, la storia Sensi continua' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares