Dopo il successo, Ranieri vuole una Roma così

Finalmente Claudio Ranieri ritrova in campo gli 11 gladiatori lasciati da Spalletti. È tornata la Roma del bel calcio, quella che aveva fatto sognare i tifosi, quella Roma che Ranieri definisce “la più bella sul piano del gioco, insieme al Barcellona e all’Arsenal..”.

Sembra sia bastata un’unica, ma perfetta, partita per riaccendere le speranze del popolo giallorosso e della squadra, che sembra puntare a obbiettivi importanti quest’anno; la Roma del mister romano ritrova finalmente il sostegno deciso del montenegrino Vucinic e l’estro del capitano Totti, che in forma fisica smagliante, accompagna la Roma alla vittoria.

L’avversaria della squadra della capitale, la Fiorentina, si accende solamente negli ultimi 10 minuti del match, causando guai alla difesa romanista.

Questa sera il nuovo “nemico” si chiama Palermo, che l’anno scorso ha già causato guai a Spalletti, facendogli incassare una pesante sconfitta nel match d’andata. Ma Ranieri ha le idee chiare “Io sono un martello, voglio sempre di più; e per avere migliori risultati è necessario sacrificio. Chi riesce a seguirmi sta con me, gli altri no”.

Anche sulla formazione il c.t. sembra aver già deciso “è cambiato allenatore, è cambiato tutto. Ho preferito dare responsabilità ai campioni, i giovani in un momento come questo non possono ‘portare la croce’ è meglio che stiano a guardare.” Così la Roma si prepara ad affrontare il Palermo, con la possibile esclusione di Juan e Vucinic (senza preparazione entrambi), che dopo la partita di Domenica si devono riprendere.

FEDERICO CECCHINI



'Dopo il successo, Ranieri vuole una Roma così' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares