E-book batte Libro 8 a 0

Qualche mese fa mi è stato regalato un lettore di e-book. Non credevo fosse tanto utile e rivoluzionario. Adesso sono una di quelle persone che ha comprato l’ultimo opera letteraria di Dan Brown, “Inferno”, in versione elettronica. Questo libro ha venduto più copie in modalità “e” che in copia cartacea.

imageMa quali sono i vantaggi di un e-book?

Attenzione al contenuto. Innanzitutto c’è un grande salto culturale in avanti. Circa un secolo fa c’era già arrivato il futurista Marinetti. Non lasciarci tentare dal “libro-oggetto”, cercando di superare “le solite forme di mattonelle che ora caratterizzano i libri”, diceva. Insomma…quante volte vi è capitato di essere tentati, in libreria, dalla copertina di un libro, piuttosto che dal suo contenuto? Chi compra un e-book compra invece proprio questo. Non tocca il libro, non lo sfiora, non lo sfoglia. Non apre la quarta di copertina. Compra un libro in maniera matura e consapevole.

Nessuna illuminazione fastidiosa. Molti si interrogano su questo disturbo che può dare un lettore e-book, al pari di tablet, pc e telefonini. In realtà è un falso mito. I lettori non sono retroilluminati, cioè non hanno illuminazione artificiale. Sono esattamente come i libri: non si leggono al buio e si possono invece leggere con una forte luce esterna (mare, parco…). Verificare per credere. Effetto carta garantito.

Ecologia e risparmio della carta. Beh, questo punto è talmente logico. Avete mai pensato a quanti libri ci sono in circolazione? Un tempo erano foreste…

Costo. Un libro in versione digitale costa molto meno. Spesso anche meno della metà. Oltre ad un risparmio evidente, ciò potrebbe portare a ridurre quel famoso “costo della cultura”.

Biblioteche virtuali. Le biblioteche si stanno sempre più fornendo di copie virtuali dei libri. Avete mai pensato ai tempi tecnici che aspettiamo quando dobbiamo prelevare un libro in una grossa biblioteca? E avete mai pensato allo spazio enorme che occupa una biblioteca? Pensate…con lo stesso spazio potremmo immaginare una biblioteca che si risolve quasi interamente in un pc, mentre tutto lo spazio occupato dai libri potrebbe essere convertito in sala lettura o in un bel parco verde! Inoltre ricordiamoci che in un piccolo lettore possiamo portare dietro quella che è la “nostra” biblioteca personale!ebooks

Maggiore alfabetizzazione. L’abbattimento del “costo della cultura” si potrebbe far sentire soprattutto nei paesi in via di sviluppo e nei paesi sottosviluppati. Un maggior grado di accessibilità al libro potrebbe davvero risultare utile in chiave di alfabetizzazione.

Segnalibri non perdibili. Anche gli e-book hanno i segnalibri. Li fissiamo in maniera elettronica, da un libro invece possono sempre scappare fuori e farci perdere il filo del romanzo.

Possibilità di prendere appunti. Alcuni lettori permettono di prendere appunti, oltre che evidenziare e sottolineare!


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'E-book batte Libro 8 a 0' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares