Ebookcamp 2013: editori e insegnanti a confronto sull’editoria digitale nelle scuole

Il 2 e 3 marzo si svolgerà a Cosenza – all’interno della Casa delle Culture – la quarta edizione dell’Ebookcamp, l’appuntamento annuale per parlare di editoria digitale e delle evoluzioni che il settore sta vivendo. Quest’anno il focus è sulla scuola. Si incontreranno insegnanti e editori digitali per discutere le iniziative da adottare per favorire l’uso degli ebook nelle scuole, con molteplici vantaggi: dal risparmio economico per le famiglie all’accessibilità semplificata per insegnanti e alunni.

Simplicissimus Book Farm – organizzatrice dell’evento insieme a Biblon – presenta una proposta per l’editoria scolastica: si tratta di una applicazione web che consentirà ad ogni scuola di gestire un suo autonomo portale, di cui potrà controllare i livelli di accesso, e in pratica potrà effettuare:

1) ingestion dei contenuti didattici “adottati” da editori

2) ingestione dei contenuti didattici autoprodotti

23650483_ebook-camp-su-la-scuola-digitale-03) Mixaggio (con “slicing” dei libri) di contenuti editoriali + autoprodotti da parte dell’insegnante per formare il “kit” del suo corso

4) gestione della vendita/download/fruizione del kit

5) ambiente di interazione di classe/scuola (docenti-discenti)

La piattaforma sarà offerta gratuitamente alle scuole. Inoltre potranno generare un introito economico attraverso la gestione di un “kit editoriale” e portare nelle proprie casse un po’ di soldi derivanti dalla vendita dei “kit”, aiutando quindi anche le famiglie, oggi costrette a tirare fuori soldi anche per la carta igienica. Il margine delle vendite di libri andrà direttamente alle scuole e non alla grande distribuzione, come accade oggi.

Il settore degli ebook cosiddetto trade si sta stabilizzando e ha ormai una sua forma ben riconoscibile, la scuola è ancora molto indietro. Tra decisioni ministeriali prima prese e poi ritirate, ritardi nelle scuole, mancanza di fondi e spesso poca conoscenza del settore, aldilà di alcuni esperimenti pilota non c’è ancora una vera e propria coscienza digitale all’interno del sistema scolastico italiano. 

Inoltre le case editrici in generale non stanno mostrando una grande propensione al digitale, rischiando di replicare il ritardo delle case editrici generaliste per poi trovarsi a rincorrere il mercato, invece di anticipare le sue evoluzioni.

Ebookcamp 2013 ha proprio l’obiettivo di far incontrare le scuole e gli editori per discutere insieme le iniziative da intraprendere per favorire l’uso degli ebook tra insegnanti e alunni. Si parlerà quindi di scuola e della sua transizione al digitale.

All’ultima edizione a Loreto l’unico intervento su scuola e digitale ha suscitato uno dei più accesi dibattiti della giornata. Inoltre, proprio la scolastica sembra paradossalmente il settore più indietro nella digitalizzazione dei testi, e rischia di trovarsi in grave difficoltà di fronte ai cambiamenti editoriali in atto.

I relatori: ci saranno editori che presenteranno le loro proposte, insegnanti che hanno avviato progetti pilota nelle scuole, ricercatori che si occupano di scuola e digitale.

Il programma è qui:

http://www.ebookcamp.it/programma/programma-2013/



'Ebookcamp 2013: editori e insegnanti a confronto sull’editoria digitale nelle scuole' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares