Elezioni Usa 2012: Santorum vince le primarie in Alabama e Mississippi, Romney si aggiudica le Hawaii e le Samoa

 

14/03/12

Ce l’ha fatta di nuovo. Rick Santorum vince le primarie di ieri sera in Alabama e in Mississippi, e prova a rincorrere sempre di più Mitt Romney, il quale rimane ancora molto avanti con il conteggio dei delegati, da far valere per ottenere la nomination a sfidante di Obama. L’ex governatore del Massachusetts però, di fronte all’ennesimo exploit del suo acerrimo rivale, può dirsi abbastanza soddisfatto, visto che si aggiudica le Hawai e le Samoa americane, rimanendo ancora in testa in queste elezioni primarie.

In Alabama, Santorum ha vinto in uno Stato profondamente conservatore nel quale era dato per favorito e dove Romney – mormone e su posizioni abbastanza distanti da quelle sbandierate dallo sfidante “ultra religioso” –  non ha quasi fatto campagna, con un solo tentativo prima del voto di ieri. L’ex senatore della Pennsylvania ha ottenuto il 34,5% delle preferenze, contro il 29,3% di Gingrich e il 29,0% di Romney. Ron Paul, ormai non più definibile come un candidato vero e proprio, rimane al palo, con il 5%.

In Mississippi – dove i sondaggi davano favorito l’ex speaker della Camera, Newt Gingrich –  la vittoria è andata ancora, e sorprendentemente, a Santorum. L’ex senatore della Pennsylvania ha ricevuto il 33% delle preferenze, staccando Gingrich di due punti e lasciandolo con il 31%. Romney (che invece gli exit poll davano in testa) si è fermato al 30%. Ron Paul anche qui è rimasto indietro, ottenendo una percentuale ancora più bassa di quella dell’Alabama. Solo il 4%. I risultati di questa tappa elettorale sono stati un duro colpo per Gingrich, visto che certificano pian piano che Santorum possa essere l’unico sfidante di Romney per la nomination. Subito dopo la comunicazione delle percentuali di ciascun candidato, si è cominciati a parlare nuovamente di un ritiro per l’ex speaker ma lui, ancora una volta, ribadisce la volontà di rimanere in corsa, con la speranza di potersi rialzare rubando voti a Santorum.

Nelle Hawaii e Samoa Usa, le isole che hanno dato i natali al Presidente Obama, hanno votato per Romney, che si aggiudica i delegati in palio, con il 45 per cento dei voti. Con l’84% dello scrutinio effettuato, Rick Santorum ha avuto il 25% dei voti, Gingrich dall’undici per cento e Ron Paul dal 19%. Romney ha ottenuto anche i nove delegati in arrivo dei territori delle Samoa americane. 

La conta dei delegati adesso si aggiorna e vede:


Mitt Romney: 485 delegati;

Rick Santorum: 246 delegati;
Newt Gingrich: 131 delegati;
Ron Paul: 47 delegati.

MATTEO MARINI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed


About

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore di Wild Italy. Ha collaborato con varie testate nazionali e locali, tra cui Il Fatto Quotidiano e La Notizia Giornale, ed è blogger per l’Huffington Post Italia. Nel 2011 ha vinto il Primo Premio Nazionale Emanuela Loi (agente della scorta di Paolo Borsellino, morta in Via d’Amelio) come “giovane non omologato al pensiero unico”. Studioso di Comunicazione Politica, ha lavorato in campagne elettorali, sia in veste di candidato che di consulente e dirige, da fine 2016, Res Politics – Agenzia di comunicazione politica integrata . DIRETTORE DI WILD ITALY.


'Elezioni Usa 2012: Santorum vince le primarie in Alabama e Mississippi, Romney si aggiudica le Hawaii e le Samoa' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares