Eto’o stratosferico!

A San Siro la squadra di Rafa Benitez travolge i tedeschi del Werder Brema (4-0) e vola in testa alla classifica del girone.

Un Inter spettacolare batte in casa il Werder con un sonoro 4 a 0 e fa un importante passo avanti per la qualificazione agli ottavi.

CRONACA: partita senza storia, nerazzurri nettamente superiori alla squadra di Thomas Schaaf; Benitez lancia i giovani Biabiany e Coutinho dal primo minuto, con Eto’o punta centrale e Sneijder a supporto; la partenza dell’Inter fa venire i brividi ai tifosi interisti; lancio lungo dalla difesa tedesca di Jensen nella trequarti nerazzurra, uscita avventata di Julio Cesar che viene anticipato e superato con un pallonetto da Hugo Almeida, ma sulla linea salva Lucio. Da qui in poi è solo Inter: all’8’ uno due Eto’o – Coutinho, il brasiliano serve con un passaggio delizioso Sneijder che calcia in diagonale ma Wiese compi un miracolo deviando la palla in calcio d’angolo; ma al 20’ passa; Cambiasso recupera palla, serve Eto’o in profondità che beffa sotto le gambe in portiere tedesco; è 1 a 0. Nemmeno il tempo di reagire che il Werder Brema subisce ancora; lancio di Lucio ancora per il camerunese, stop a seguire e destro chirurgico all’angolino, 2 a 0. Ma i nerazzurri non si fermano; al 29’ ci prova Stankovic da fuori area con un preciso destro a giro, ma Wiese è reattivo e respinge; ma il 3 a 0 arriva 4’ minuti più tardi; passaggio filtrante di Eto’o per Sneijder e tocco sotto vincente all’incrocio: partita in cassaforte.

Secondo tempo che si apre con una novità: fuori Julio Cesar dentro Luca Castellazzi, all’esordio assoluto in Champions League; per il portiere brasiliano uscita precauzionale. E subito il portiere italiano si mette in evidenza deviando a terra un tiro diretto all’angolo più lontano di Wesley. Al 52’ grande azione di Coutinho sulla destra, il brasiliano entra in area, ubriaca Mertesacker con una finta e calcia, ma Wiese gli nega la soddisfazione del primo goal in maglia nerazzurra. Si fa male Lucio, costretto ad uscire; al suo posto entra Santon, con lo spostamento di Chivu centrale. L’Inter controlla agevolmente la partita, mostrando un possesso palla incredibile, da vera squadra inglese, non rischia in nessuna occasione e all’80 minuto fa poker; palla recuperata a centrocampo da Obi, passaggio a Sneijder invenzione ancora una volta per Eto’o che salta anche il portiere ed insacca; per lui tripletta personale e 9° goal in 11 partite; media fantastica. Dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine; Inter strapazza il Werder Brema e punta il supersfida di domenica sera. La Juventus è avvertita.

Queste gli altri risultati del mercoledì di Champions League:

Gruppo A (Inter)

Tottenham – Twente                      4-1

Gruppo B

Hapoel – Lione                                 1-3

Schalke 04 – Benefica                    2-0

Gruppo C

Valencia – Manchester U.              0-1

Rangers – Bursaspor                         1-0

Gruppo D

Rubin Kazan – Barcellona                1-1

Panathinaikos – Copenhagen         0-2

DOMENICO  LIMER

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Eto’o stratosferico!' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares