Europei Under 21 Israele: l’Italia vola in semifinale, ma paura per Insigne

Termina 4 a 0 il match tra Italia e Israele disputato ieri sera nuovamente al Bloomfield Stadium di Tel Aviv. Un incontro, come dimostra il risultato, a senso unico, in cui l’ Italia non ha praticamente concesso nulla ai padroni di casa; nei 90 minuti, hanno avuto una sola occasione da gol, clamorosamente sprecata dall’ israeliano Turgeman.

Così gli azzurrini, grazie anche alla vittoria per 3 a 1 della Norvegia sull’ Inghilterra, con un turno d’ anticipo volano direttamente in semifinale. L’unica pecca della serata, l’infortunio di Lorenzo Insigne. L’attaccante del Napoli, verso la fine del primo tempo, è stato costretto in seguito a un duro fallo, a abbandonare il campo in lacrime. Gli esami hanno rivelato un trauma contusivo al perone sinistro. Il giocatore sicuramente non ci sarà per la prossima gara contro la Norvegia, ma tornerà a disposizione in occasione 170185170-8delle semifinali.

Rispetto alla prima sfida contro l’ Inghilterra, il Ct Mangia decide di schierare un’ Italia diversa: dal primo minuto, al posto di Borini, c’è l’ attaccante del Bologna Gabbiadini, decisivo nella prima gara. L’anticipato K.O. di Marrone ( per il centrocampista bianconero ormai l’ Europeo è finito) chiama in campo Saponara sull’ ala destra. È un’ Italia ancora più offensiva.

Il tempo di trovare le posizioni e già al decimo minuto, Insigne, con una botta dal limite mette in difficoltà il portiere israeliano Kleyman, che la respinge in angolo. Pochi minuti ed ecco il gol: Insigne lancia a sinistra, sponda di prima di Immobile per l’inserimento di Saponara che, sempre di prima, la piazza all’ angolino. Dopo il vantaggio, gli azzurri si distraggono e concedono quella che è l’unica possibilità per gli israeliani di salvare la partita, ma Turgeman sbaglia incredibilmente. È diventato un assedio, l’ Italia è padrona del campo e fa quel che vuole. Gli israeliani si innervosiscono: Golasa, prima atterra Insigne e poi entra a piedi pari su Saponara. L’ arbitro estrae il rosso diretto e Israele è costretto a giocare in dieci per il resto della partita.

Allo scadere del primo tempo arriva il secondo gol. Il raddoppio è firmato Gabbiadini che calcia da fermo su assist di Verratti, il sinistro è letale.

Inizia il secondo tempo e l’Italia tiene palla, finché Gabbiadini trova la doppietta su punizione. Calcia potente sul palo del portiere, velo di Immobile e la palla si infila in rete. È 3 a 0.

Il poker viene calato al 71esimo minuto da Alessandro Florenzi che, dopo un triangolazione con il suo compagno di squadra Destro, segna a tu per tu con il portiere. L’ Italia rimane in attacco e tiene palla a lungo. A dieci minuti dal fischio finale i padroni di casa hanno una botta d’ orgoglio e sfiorano il gol della bandiera, ma niente da fare.

La partita è ormai finita, Mangia si congratula con giocatori, anche con Marrone in tribuna. L’unico che manca è Insigne. Il tecnico e i suoi compagni non possono far altro che aspettare la semifinale per rivedere in campo il numero dieci.

Italia (4-4-2): Bardi; Donati, Bianchetti, Caldirola, Biraghi; Saponara, Florenzi, Verratti (25′ st Sansone), Insigne (40′ pt Rossi); Gabbiadini (12′ st Destro), Immobile. (Colombi, Leali, Capuano, Regini, Bertolacci, Crimi, Borini, Paloschi). All.: Mangia

Israele (4-4-2): Kleiman; Dasa (1′ st Verta), Vahaba, Ben Harush, Twatha; Zaguri, Krieff, Biton, Golasa; Kalibat (37′ st Azam), Turgeman (22′ st Barouch). (Levi, Yanko, Davidzada, Gotleib, Levi, Atlman, Sallalich, Dabbur). All.: Luzon

Arbitro: Hategan (ROU)

Reti: 18′ pt Saponara, 42′ pt e 8′ st Gabbiadini, 26′ st Florenzi

Ammonito: Verratti.

Espulso: Golasa al 37′ pt

MICOL MIELI



'Europei Under 21 Israele: l’Italia vola in semifinale, ma paura per Insigne' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares