Famiglia Cristiana contro B: Costituzione dimezzata

Visto che il PD sembra (sembra?) sempre più rantolante e privo di ogni minima forza d’opposizione alla situazione politica odierna, ancora una volta è la Chiesa che ne prende in mano le redini. Questa volta lo fa con Famiglia Cristiana che, nell’edizione di domani, presenta un editoriale a firma di Beppe Del Colle che spara a zero sul metodo Berlusconi e sulla sua idea di politica.

Berlusconi ha detto chiaro e tendo che nel cammino verso le elezioni anticipate non si farà incantare da nessuno, tantomeno dai “formalismi costituzionali”. Così lo sappiamo dalla sua viva voce: in Italia comanda solo lui, grazie alla “sovranità popolare” che finora lo ha votato. Inizia così il commento di Famiglia Cristiana che non usa di certo mezzi termini, al contrario del Partito Decrepiti, per attaccare il presidente del Consiglio che continua ricordando la Costituzone Italiana che recita «La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». Berlusconi si ferma a metà della frase, il resto non gli interessa, è puro “formalismo”. Non solo. Il direttore del settimanale dei paolini spara a zero anche sul confronto con la politica delle altre democrazie che nel corso del tempo, è stata trattata in modo che si arrivasse a sistemi bilanciati, in cui nessun potere può arrogarsi il diritto di fare quello che vuole, avendo per di più in mano la grande maggioranza dei mezzi di comunicazione. Ed è per questo che ritiene la nostra una situazione assolutamente unica.

A questo punto si passa ad una leggera autocritica nel constatare che la discesa in campo dell’attuale Premier ha fatto sì che il voto cattolico si spaccasse in due; ma ironicamente si domanda quale delle due parti deve vergognarsi, o per lo meno fare autocritica: quella che ha scelto il Cavaliere, o quella che si è divisa fra il Centro e la Sinistra, piena di magoni sui temi “non negoziabili” sui quali la Chiesa insiste in questi anni?.
Chiude quasi volendosi togliere un sassolino dalla scarpa, forse più un macigno, tirando fuori, senza giri di parole o riferimenti aleatori, il caso Boffo: il berlusconismo sembra averne fatto una regola: se promette alla Chiesa di appassionarsi (soprattutto con i suoi atei-devoti) all’embrione e a tutto il resto, con la vita quotidiana degli altri non ha esitazioni: il “metodo Boffo” (chi dissente va distrutto) è fatto apposta.

Eccoli qui i preti rossi, il clero comunista, il sacerdozio che fà prediche politiche con l’unico intento di ribaltare il risultato elettorale.

Non si sono fatti attendere i pasdaran berlusconiani, a partire dal mitico Ministro(?) per i Beni Culturali (quelli della sorella di Ghedini?) Sandro Bondi che, forse dimenticando il rimario nel cassetto della scrivania – se no ci avrebbe scritto una poesia –  e con qualche lacrima sul viso, dice che “soprattutto come cattolico (ma non è un ex PCI? ndr) provo sentimenti di sconcerto e di disgusto dopo aver letto l’editoriale del direttore di Famiglia Cristiana”. Si accoda a lui il sottosegretario Francesco Giro che considera “l’editoriale di Famiglia Cristiana una dimostrazione di pornografia politica per la scarsa decenza degli argomenti che vengono proposti”. Si chiama Costituzione Italiana, fategliela leggere.

Altro appello al PD, sempre se qualcuno si ricorda cos’è. Fate leggere questo editoriale a Bersani, se lo trovate, e ditegli che questi dovrebbero sostenere B, e invece lo attaccano, di conseguenza lui, ed il suo “partito”, dovrebbero essere ancora più spietati. Mi raccomando, spietati, non piegati.

GIAMPAOLO ROSSI
giampross@katamail.com


About

Residente a Belluno, studia all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna alla facoltà di Lettere, con indirizzo storico, per poi specializzarsi in giornalismo.
giampross@katamail.com


'Famiglia Cristiana contro B: Costituzione dimezzata' have 2 comments

  1. 24 agosto 2010 @ 8:42 pm bergese donato

    avanti così senza paura !lottare contro il berlusconismo inteso come cultura morale di molti è giusto e fa bene a tutti io ci sono

  2. 26 agosto 2010 @ 1:22 pm Francesco Angeli

    La Chiesa Cattolica però, attraverso il Cardinale Fisichella, ha già fatto sapere che l’orientamento mantenuto da Famiglia Cristiana non è quello ufficiale della Santa Sede…


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares