Ferrari al giro di boa

Dopo il gp di Gran Bretagna La Ferrari si ritrova con più di cento punti di ritardo dalla McLaren, un disastro considerando come era iniziata la stagione.

GP Bahrain. Le Ferrari si imponevano sfruttando i problemi tecnici di Vettel che doveva rallentare. Alonso, partito terzo, superava Massa che gli lasciava strada.

GP Australia. Massa non Brilla in qualifica, mentre Alonso parte fra i primi. Fernando rimane quasi bloccato al via e in un contatto con Schumacher e Button perde parecchie posizioni, chiuderà quarto dietro a Massa, con il via mancato ha buttato al vento una vittoria sicura.

GP Malesia. Nell’inferno piovoso delle qualifiche le due Ferrari rimangono impantanate, Massa e Alonso in gara raggiungono la zona punti, Alonso ha corso tutta la gara senza la frizione, e, nel tentativo di superare Button, strapazza troppo il motore che si rompe.

GP Cina. Si soffre ancora sul bagnato Alonso quarto, Massa nono

GP Spagna. Disastro in qualifica. Alonso recupera fino al secondo posto sfruttando i ritiri e i problemi degli avversari. Massa è opaco per tutto il week-end chiude sesto

E qui inizia lo show di errori di Alonso

GP Monaco. Alonso sbatte contro il muretto nelle libere di sabato mattina, saltando le libere, grazie alla tattica della Ferrari chiude sesto, ma è avvantaggiato da tutte le safety car. Massa ancora inconsistente in gara chiude quarto.

GP Turchia. Alonso dodicesimo in griglia. In gara le ferrari sono settima e ottava.

GP Canada. La Ferrari vola in gara, Massa viene buttato fuori alla prima curva, il brasiliano è incolpevole nell’incidente, ma è partito troppo indietro a causa di una qualifica pessima. Alonso potrebbe vincere, ma le difficoltà che incontra e l’incredibile capacità di fare sempre la manovra sbagliata in presenza di essi lo porta a perdere incredibilmente il GP

GP Valencia. Grande truffa di Hamilton, con le Ferrari sfortunate.

GP Inghilterra. Show negativo di Alonso, dopo l’ennesima partenza sbagliata, perde molte posizioni e viene attaccato da Massa che partiva più indietro e aveva, però, azzeccato una partenza decente. Alonso Tira la staccata al compagno di squadra che gli lascia spazio, Alonso è troppo lungo e colpisce il compagno bucandogli la gomma. Gara finita per il brasiliano che si ritrova con oltre cinquanta secondi di ritardo al primo giro. Alonso resta imbottigliato per molti giri dietro a Kubica, che è decisamente lento ed ha anche un problema tecnico, Fernando nel superarlo esce fuori pista con le quattro ruote e tira dritto, in questa situazione un pilota deve ridare la posizione a chi ha subito il sorpasso. Dopo parecchi giri Alonso riceve la comunicazione di dover far passare Kubica, che in quel preciso momento si ritira; la penalità diventa un drive trough che distrugge definitivamente la gara dello spagnolo. Si aggiunge un contatto con Liuzzi in fase di sorpasso che buca una gomma dela Ferrari. Risultato 14° e 15° posto per le rosse che dimostrano di avere la macchina migliore ottenendo i giri migliori della gara. Un disastro partito tutto dagli errori di Fernando.

Alonso non sembra in grado di competere per il titolo, soprattutto da quando si è trovato costretto a rincorrere gli avversari (dal gp Cina in poi), ha commesso troppi errori di testa e questa è fondamentale se non si ha sempre la macchina migliore. Massa è in crisi, ma bisogna aspettarlo, e probabilmente si è già messo a disposizione della squadra.

DANIELE PAOLONI

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Ferrari al giro di boa' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares