Fiat-124Spider

Fiat 124 Spider 1966 – 2016

50 anni sono serviti alla Fiat per dare nuova vita alla 124 Spider. C’è stata la Barchetta, ma nulla poteva avvicinarla allo stile dell’ultima arrivata.Fiat-124Spider

I decenni centrali del secolo scorso furono segnati da un immenso successo della Fabbrica Italiana Automobili Torino. Poco prima e poco dopo il 2000 abbiamo assistito, invece, ad un pietoso susseguirsi di fallimenti, e fortunatamente arriviamo ai tempi contemporanei, in cui la Fiat ha finalmente recuperato tutto lo smalto, e forse anche di più. La testimonianza di quanto appena detto è nelle mani della 124 Spider che sicuramente porterà una ventata di freschezza in una delle più importanti aziende italiane.

124 SPIDER, UNA VECCHIA STORIA.

Il numero che in assoluto può dare un’idea più nitida del successo che riscosse la 124 Sport Spider è 19. È il numero di anni in cui l’auto rimase in produzione, con vendite in Italia, ma anche nel resto del mondo (quasi 200.000 unità vendute). La presentazione si tenne a Torino, ovviamente, ed era il 1966. Tolti i veli rimasero le linee suadenti, tipicamente italiane, scolpite da Pininfarina che lasciarono a bocca aperta la stampa e il pubblico. Le motorizzazioni delle diverse serie uscite sul mercato comprendevano un 1.4, un 1.6 e un 1.750 con delle buon prestazioni. Quello che in assoluto però entrò di più nel cuore dei clienti (soprattutto quelli statunitensi) fu senz’altro lo stile made in Italy, peraltro alla portata economica di molti.

124 SPIDER, UNA NUOVA ERA.

Il nuovo modello ha un’ambizione impegnativa: far innamorare una nuova generazione di amanti delle auto sportive, mettendo insieme l’importante e pesante eredità alle spalle e l’efficienza tecnologica odierna.

Fiat-124SpiderIl design della 124 Spider non si discosta molto da quello di un’altra regina delle vendite, la Mazda MX-5. Non ci piove, entrambe sono roadster di piccole dimensioni, ma oltre a questo c’è dell’altro… La Casa di Torino e il marchio giapponese, infatti, condividono l’impostazione costruttiva (motore anteriore – trazione posteriore tipicamente Miata).

In tema di motorizzazione la Fiat 124 Spider si presenta sul mercato equipaggiata con un 1.4 MultiAir con 4 cilindri, 140 cv di potenza e 240 Nm di coppia. Questi numeri le permettono, grazie al cambio manuale a 6 rapporti, di raggiungere i 100 km/h in 7,5 secondi e i 215 km/h di velocità massima. Prestazioni di tutto rispetto per una sportiva doc che si contraddistingue per un abitacolo arretrato e un baricentro molto basso. Nel menù della Casa torinese è presente anche una versione Abarth decisamente più pepata. Sarà in vendita a Settembre ad un prezzo di 40.000 euro; una cifra consistente giustificata da 170 cv e 1.060 kg di peso!

La Spider “normale” è già in vendita e per averla bisognerà sborsare almeno 27.500 euro, che tutto sommato sono una cifra ragionevole considerando il fascino di 50 anni di storia che porta con sé.

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Appassionato di motori sin dall’infanzia, comincia il suo percorso professionale di giornalista auto e motociclistico dal compimento dei diciotto anni, subito dopo aver preso la patente di guida. Anche negli studi ha confermato la sua vena motoristica laureandosi nel 2012 in Scienze e tecnologie della comunicazione con una tesi riguardante la Fiat 500 come prodotto culturale e nel 2015 in Editoria multimediale e nuove professioni dell’informazione analizzando il Tg2 Motori in un progetto con la cattedra di formati e stili del giornalismo radio televisivo. Di pari passo con la frequentazione dell’Università la Sapienza di Roma, ha collaborato e collabora in qualità di redattore e tester con numerose riviste di settore; tra le più importati: Car Magazine e Special Cafe. Da aprile 2014 cura una galleria fotografica su Instagram Special_Racer. Dal 14 aprile 2010 è iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti del Lazio. RESPONSABILE SEZIONE RUOTIAMO (MOTORI).


'Fiat 124 Spider 1966 – 2016' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares