Già abbiamo dimenticato le nomine di Napolitano?

Giorgio Napolitano eroe nazionale. Dopo il grande lavoro per il nuovo governo tecnico Monti la figura del Presidente della Repubblica è salita alla ribalta degli indici di gradimento. Il già firmatario di Lodo Alfano, Legittimo Impedimento, Decreto Salva-Liste e Scudo Fiscale sembra adesso, più che mai, grazie alle nomine dei Ministri che guideranno per il prossimo anno e mezzo l’Italia, la vera figura di riferimento per il cammino del nostro paese.

Vorrei ricordare però che Napolitano è in carica già da qualche anno (anche se non sempre ce ne siamo accorti). Si è infatti occupato delle nomine dell’appena trascorso governo: il Berlusconi IV. E’ Napolitano infatti ad aver accettato il plurinquisito e in conflitto d’interessi Silvio Berlusconi. Così come è responsabile e firmatario delle nomine dei Ministri condannati in via definitiva Bossi e Maroni. O così anche per il Ministro Brancher rinviato a giudizio per lo scandalo Antonveneta, non dimenticando il ministro Francesco Saverio Romano rinviato a giudizio, invece, addirittura per concorso esterno in associazione mafiosa.

Ecco…son tutte cose da ricordare. Gli italiani spesso son di memoria corta.


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'Già abbiamo dimenticato le nomine di Napolitano?' have 2 comments

  1. 17 novembre 2011 @ 6:30 pm Pietro

    é assurdo quel che dici, i presidenti devono stare. nel solco della costituzione e hanno l’obbligo di firma dopo aver fatto rilevare i propri dubbi, cosa che Napolitano ha sempre fatto, quel che dici e solo una sparata che non considera affatto la realtà della vita repubblicana e democratica

  2. 18 novembre 2011 @ 12:25 pm Fran

    tanto che Scalfaro rifiutò Previti al ministero della Giustizia.
    Il Presidente della Repubblica non è solo un firmacarte. avrebbe dovuto ragionare data la gravità delle nomine dei ministri


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Shares