Grotto

Grotto, cinque amici e un’avventura tra la natura

grotto

Giovedì 21 aprile, distribuito da Thalia Film e Europictures, arriverà nelle sale Grotto, film diretto da Micol Pallucca che ha conquistato e vinto il Giffoni Film Festival 2015. Con protagonisti i piccoli Christian Roberto, Gabriele Fiore, Iris Caporuscio, Samuele Biscossi, Leonardo Similaro la pellicola è un road movie tutto italiano basato sul valore dell’amicizia e del gruppo, una fiaba moderna per grandi e piccini.

Grotto, il nome della creatura che incontreranno i bambini, è una variante di grotta e non è un caso che la vicenda si svolga quasi interamente all’interno delle suggestive grotte di Frasassi, luogo magico che diviene esse stesso quasi un personaggio all’interno del film e che farà venire voglia di visitarlo dal vivo.

Sinossi

Per poter entrare a far parte del gruppo di Michele, Aldo e Luca, Carlo viene sottoposto dai tre ad una prova di coraggio: dovrà riportare via un teschio da una chiesa abbandonata. Inaspettatamente il pavimento cede ed il ragazzo verrà inghiottito da una voragine. I tre ragazzi accorrono ma non sanno cosa fare e non ottenendo risposta temono il peggio. L’unica soluzione che trovano è andare via così da evitare guai, ma la sorella di Luca, Chiara, che li aveva seguiti, senza pensarci due volte si cala nella voragine appesa ad una corda. Purtroppo la panca a cui la corda era legata cede e tutti e quattro si ritrovano sul fondo della voragini con Carlo. Insieme i cinque ragazzi inizieranno a cercare l’uscita delle grotte in cui si trovano e ci riusciranno anche grazie all’aiuto di Grotto, simpatica stalagmite con due enormi occhi azzurri che vive nelle grotte e il cui vocabolario si compone solo di suoni gutturali.

Road movie sull’amicizia

Non c’è da stupirsi se Grotto ha vinto il Giffoni Film Festival nella sezione 6+. La pellicola che segna il debutto dietro la macchina da presa di Micol Pallucca è infatti un vero e proprio road movie in cui i cinque piccoli protagonisti impareranno a collaborare e a capire cosa sia la vera amicizia. Un vero e proprio viaggio avventuroso che li porterà a crescere e a capire meglio se stessi e il prossimo.

I cinque ragazzi protagonisti della pellicola sono ragazzi che, ognuno a modo loro, risultano “incompleti”, ad ognuno di loro manca qualcosa per sentirsi veramente felici. Così abbiamo il secchione che non ha amici, il bullo che si fa grande con gli amici perché è il più piccolo di casa, il ragazzo che prende in giro e picchia tutti perché arrabbiato con il padre, il ragazzo che mangia sempre per sopperire alla malinconia e la ragazza che di nascosto segue il fratello perché in fondo vorrebbe solo giocare con lui. Ragazzi che se da una parte non potrebbero essere più di diversi tra loro dall’altra hanno in comune il sentirsi spaesati e fuori luogo. grotto-giffoni-film-festivalE proprio grazie a quest’avventura riusciranno a capire di non essere gli unici a sentirsi così e che solo grazie agli amici – con i quali puoi condividere tutto – si riesce a superare ogni difficoltà.

Grotto è una moderna favola d’avventura sull’amicizia e il coraggio in cui grandi e piccini non solo potranno riconoscersi nei cinque piccoli protagonisti – tutti abbiamo fatto prove di coraggio o litigato con i nostri amici – ma si divertiranno nel seguire una divertente avventura in un luogo che sembra fuori dal tempo e dallo spazio in cui si farà la conoscenza di una simpatica stalagmite con occhi enormi, la faccia buffa e che parla con suoni gutturali. L’opera è senz’altro un omaggio alla cinematografia per ragazzi degli anni ’80 quando i ragazzi protagonisti impareranno a suon di confronti-scontri cosa sia la vera amicizia e che solo collaborando tra loro riusciranno a ritrovare la strada per uscire dalle grotte.

Come dichiarato dalla stessa regista: “Con Grotto volevo raccontare una storia di bambini che potesse piacere anche agli adulti. Mi è venuto naturale ambientare il film nelle Grotte di Frasassi perché avevo bisogno di uno scenario fantastico per competere con i grandi produttori americani e perché io sono di Fabriano, mi faceva piacere dare risalto ad un luogo così straordinario e mostrarlo in Italia e nel mondo“.

E poi a chi non piacerebbe avere per amico una stalagmite con grandi occhi, una faccia buffa e che parla a suon di rutti? I bambini apprezzeranno molto sia la creatura che il film, avventura emozionante immersa in un paesaggio mozzafiato.

 

 SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Appassionato di cinema, fotografia, teatro e musica sin da piccolo decide di farne il suo lavoro. Miyazakiano convinto, tanto da incentrare la sua tesi sul suo cinema, e divoratore di anime tanto da volere Eikichi Onizuka come professore al liceo, è uno Jedi come suo padre prima di lui e “nato pronto” e sì, anche un inguaribile nerd (pollice verso per coloro che non colgono le citazioni). Laureato in cinema presso il DAMS di Roma 3 e diplomato in fotografia presso il CST, inizia a collaborare (e tutt'ora collabora) come critico di cinema e fotografo di concerti con varie webzine di cui da subito ha sposato il progetto con entusiasmo. Giornalista pubblicista iscritto all'albo. Sempre in movimento, perennemente in ritardo. CAPOSERVIZIO CINEMA


'Grotto, cinque amici e un’avventura tra la natura' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares