Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia, la sinergia irresistibile di forze moderne e retrò nello spaziale film Marvel

Un bambino con le cuffie e la musica nelle orecchie. Come compagni di vita, ritmo e suoni non abbandonano mai il piccolo giovane che continuerà ad ascoltare intramontabili classici fino a dimenarsi da adulto su di un pianeta che nasconde un tesoro. Star Lord insieme alle sue hit vintage riempie uno dei cinecomics più vivaci dell’universo Marvel. Guardiani della Galassia è il film del 2014 diretto dal regista James Gunn. Un mix di adrenalina, divertimento e canzoni inarrestabili in piena cornice pop aliena.

La nascita di una mal assortita squadra

Star Lord (Chris Pratt) è un fuorilegge seduttore sempre in cerca di guadagno facile. Incappato in un lavoro all’apparenza sicuro, il bandito si ritroverà alle prese con l’Orb, sfera misteriosa contenete una delle Gemme dell’Infinito. Interessata al potente oggetto è anche la figlia adottiva di Thanos, Gamora (Zoe Saldana), la quale ha voltato le spalle alla sua terribile famiglia. Dopo un incontro rocambolesco , Star Lord e Gamora si uniranno al procione modificato Rocket, al suo fedele arbusto semi-parlante Groot e al distruttore Drax (Dave Bautista), combinati assieme per sconfiggere una minaccia superiore e letale.guardiani-della-galassia-vol-1-peter-quill

L’universo dei guardiani e delle gemme

Un gruppo male assortito, ma incredibilmente efficace e accattivante che saprà meritare la nomea di Guardiani della Galassia. Una guerra di potere nell’universo dai mille pianeti e personaggi nato dalla sfera fumettistica della Marvel e pronto ad aggiungere un nuovo tassello sull’avventura delle Gemme dell’Infinito.

Una squadra all’apparenza squilibrata guidata da un malvivente irresistibile interpretato con leggera sbruffoneria da un Chris Pratt che focalizza col suo fare cialtrone l’attenzione dello spettatore. Una Zoe Saldana dalla pelle verde e l’anima inquieta sulla quale grava una morale intaccata e un procione pazzo quanto criminale legato da stretta amicizia al tenero albero Groot. A chiudere infine l’eccentrico team è l’ex wrestler professionista Dave Bautista, con una perdita dolorosa che porta sempre dentro e la vendetta che scorre temibile nel suo sangue.

Guardiani che creano le sorti fortunate del film per il loro temperamento energico, protagonisti che congiunti alla regia e alla sceneggiatura di James Gunn – scritta in collaborazione con Nicole Perlman – accendono la scintilla di un blockbuster allegramente trascinante. Una pellicola che abbonda di elementi i quali riempiono ogni angolo possibile dello schermo.

guardiani-della-galassia-volume-1-2014Una scenografia che arricchisce l’ambiente spaziale circostante che fa costantemente da sfondo a irrefrenabili lotte su diroccate astronavi. Nebulose e costellazioni si stagliano per meravigliare la vista con i loro bellissimi, accesi colori: un universo allettante che chiama per essere scoperto e salvato dalla rocambolesca banda.

L’Awesome Mix e l’intrattenimento retrò 

L’Awesone Mix Vol. 1 del walkman di Star Lord, nome d’arte per il metà terrestre Peter Quill, risuona vibrante diventando esso stesso personaggio. Sound vintage che si alterna all’originale colonna sonora di Guardiani della Galassia composta da Tyler Bates. Un contrasto tra l’ultra moderno contesto delle vicende narrate e le melodie anni Settanta e Ottanta amate dal protagonista. Una divergenza che diventa forza e funziona in modo perfettamente esaltante.

Senza dimenticare la propria provenienza di origine, ma cercando percorsi che lo allontanino dai precedenti lavori della casa Marvel, Guardiani della Galassia è un centrifugato di sinergie retrò le quali vivono nuove realtà e danno vita a un prodotto di intrattenimento coinvolgente ed entusiasmante. Il piacere della visione senza pressioni, le tecniche della spettacolarità cinematografica e uno svago curato oltre al suo successo assicurato.

 SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Martina Barone è nata a Roma nel 1996. Appena diplomata al Liceo Classico Pilo Albertelli, è pronta a seguire all’università corsi inerenti al cinema e tutti i suoi più vari aspetti. Ama la settima arte in tutte le sue forme, la sua capacità di trasporti in luoghi lontani e diversi e di farti immergere in storie sempre nuove. Ama poterne parlare e poterne scrivere. COLLABORATRICE SEZIONE CULTURA


'Guardiani della Galassia, la sinergia irresistibile di forze moderne e retrò nello spaziale film Marvel' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares