I Berluscones al giro delle sette chiese

Oggi è stata la giornata della deposizione del pentito Spatuzza al processo d’appello che vede come imputato il senatore, cofondatore di Forza Italia, Marcello dell’Utri, condannato in primo grado a nove anni, per “concorso esterno in associazione mafiosa”.

Poteva essere anche il giorno della deposizione del presidente Berlusconi al processo che lo vede imputato per la corruzione dell’avvocato Mills, e che ha visto l’avvocato condannato a 6 anni per aver accettato le mazzette del premier, ma, a causa del “legittimo impedimento”, costituito dal Cdm (al quale il premier non era abituato a presenziare) e dall’inaugurazione di un tratto della Sa-Rc (che il premier ha mancato perché..ha perso l’aereo….), il tutto è stato rinviato.

In compenso, oltre alle esternazioni del pentito Spatuzza, oggi è stata la giornata delle migliori dichiarazioni rese dagli urlatori di Governo sul caso dell’Utri Berlusconi vs Spatuzza Graviano.

Il portavoce Bonaiuti, ha parlato di un piano organizzato per far cadere il Governo, da parte di non si sa quale potere occulto..certo non l’opposizione, che quando aveva la possibilità di annientare il Premier stando al Governo ha nominato Ministro della giustizia L’Eurodeputato Mastella, che proprio un monumento alla legalità non è..

Lo specialista della cultura Gasparri, si è lanciato in una poesia in rima che associa la parola Spatuzza alla parola spazzatura, una delizia.

Ma il giro delle sette Chiese a recitare il rosario di Governo, lo ha fatto il portavoce dalla faccia pulita, l’On. Capezzone: non so se abbia saltato o meno l’appuntamento fisso nel salotto del Tg4, ma di sicuro era presente alle 20.30 su La 7 ospite dalla Gruber e alle 23.00 interveniva su Sky nella trasmissione Night Line..un vero tour the force…

I capisaldi di Capezzone sono nell’ ordine:

a)      La maggioranza degli italiani, 18.000.000 su La 7, divenuti 15.000.000 su Sky, hanno votato Berlusconi e quindi questo vuol dire: che ha sempre ragione, è il migliore personaggio politico, merita il massimo della stima e soprattutto uno Spatuzza qualsiasi non può ribaltare il volere della totalità del popolo italiano.

b)      Si sta cercando di convincere gli italiani che gli organizzatori e gli esecutori delle stragi del 1993 sono Berlusconi e dell’Utri.

c)      Il Governo Berlusconi è quello che ha più di tutti colpito le organizzazioni mafiose con arresti e confische.

d)      Il reato di “concorso esterno in associazione mafiosa” è un reato che non esiste e viene applicato solo in Italia.

La realtà è che:

a)    La maggioranza degli italiani alle ultime elezioni, ha votato per una coalizione composta da: Popolo della libertà (FI e AN), Lega Nord e Movimento per l’autonomia per il Sud, senza solo una di queste componenti Berlusconi oggi NON sarebbe al Governo; quindi sarebbe più corretto dire che la maggioranza degli italiani NON ha votato Berlusconi.

b)      Nessuno sta cercando di attribuire al Premier e a Dell’Utri la paternità delle stragi del 1993, si sta accertando se, la Mafia, negli anni delle stragi, stesse cercando degli interlocutori politici, che garantissero i loro interessi, e se, una volta individuati gli “alleati” nelle fila del partito Forza Italia,  gli attentati siano cessati.

c)      Gli arresti, i processi e le confische, le eseguono le Forze dell’Ordine e la Magistratura (rossa o nera che sia) non il Governo, il quale, per competenza, legifera, per dare gli strumenti necessari a contrastare le attività illecite, che, in questo caso, si traducono nella possibilità di far rientrare i capitali illeciti dall’estero per utilizzarli per comprare i beni precedentemente sequestrati alle organizzazioni criminali, per esempio.

d)      Il “concorso esterno in associazione mafiosa” esiste solo in Italia, perché, la Mafia, La N’drangheta e la Camorra, sono fenomeni specificamente Italiani, sono, per capirci “cosa nostra”, vuol dire che: una persona non affiliata direttamente alla mafia, con i suoi atteggiamenti e nell’esercizio delle proprie funzioni, favorisce lo sviluppo delle associazioni criminali.

Buona Manifestazione a tutti, ci vediamo a Roma.

VINCENZO PACILE’



'I Berluscones al giro delle sette chiese' have 1 comment

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares