Il gossip è uguale per tutti

Il Capo della televisione e dei giornali Italiani, torna a tuonare contro stampa e tv nazionale, ma questa volta lo fa per difendere il giudice Mesiano, che ha emesso la sentenza di risarcimento danni al gruppo Repubblica per lo scippo della Mondadori ottenuto corrompendo dei giudici:

Basta con questo gossip. Basta guardare dal buco della serratura delle case dei cittadini, lo dico da una vita, è come la storia dei video e delle foto a casa mia in Sardegna…li era becero, inutile e non penalmente rilevante gossip..questa non è la stessa cosa? Questa non è persecuzione mediatica? E su cosa poi, anche io uso camicie bianche e mocassini, ma li abbino alla classica bandana, non ai calzini turchesi, ma che differenza fa? Neanche un pò di figliole minorenni o di alcool e droga, neanche l’ombra di un Tarantini qualsiasi. Io scherzo continuamente non solo nelle cene private, anche durante le mie conferenze show prendo in giro comunisti, giudici, e ci vado giù pesante anche con Presidenti della Repubblica, ma poi in qualità di capo del Governo, mi occupo del paese seguendo le regole della Costituzione cercando di realizzare il bene dei miei cittadini; che male c è ad esprimere le proprie opinioni agli amici durante una cena privata? Che stranezza è poi, aspettare fumando il proprio turno dal barbiere (bei tempi quelli del barbiere! E chi se lo ricorda più..lo shampoo).

E’ ora di dire basta a questi Signorini genuflessi, a questi eserciti di Belfeltri e a queste Brachine calate….

Firmato…il Miglior presidente che l’Italia abbia avuto nella storia….magari!

VINCENZO PACILE’



'Il gossip è uguale per tutti' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares