Immigrazione: Mantovano, no tutti al Sud, se no al nord chi sfruttiamo?

(ANSIA) – ROMA, 2 APR – ‘La gestione dell’emergenza e’ stata in parte condizionata da una questione di carattere ideologico,tra chi diceva è meglio fargli raccogliere le fave e i piselli in campo libero o fargli raccogliere cetrioli nelle serre.  La linea tenuta fin ora ‘tutti al Sud’è per me inaccettabile. L’ex sottosegretario dell’Interno Alfredo Mantovano, intervistato dal Corriere della Sera e dal Giornale, spiega che rientrerebbe nel governo solo a tre condizioni: ‘una tendopoli in ogni regione vicino le colture intensive, un controllo stretto su tutti i centri per poterli spremere fino all’osso e la piena attuazione dell’articolo 20 della Bossi-Fini’, istruzioni su come raccogliere il radicchio, prelibatezza delle terre contaminate della bassa.



'Immigrazione: Mantovano, no tutti al Sud, se no al nord chi sfruttiamo?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares