Io al Silvio ci voglio bene

Caro Silvio,

Diciamoci la verità, in queste ultime settimane c’hai un po’ di sfiga e forse per l’età o forse per lo stress stai sbarellando più del solito. Sei sempre più solo, tutti quelli che una volta ti sostenevano stanno scappando. Vai al Milan e i tifosi ti fischiano, oridini ai tuoi uomini la legge bavaglio e Fini fa come gli pare, addirittura vai al Duomo di Milano a ritirare il premio Grande Milano e non trovi nemmeno un demente che cerchi di scagliarti qualcosa in muso. Questo non è bello.

All’Aquila sono incazzati con te perché non ci sono i soldi per la ricostruzione e la gente che vive ancora negli alberghi rischia di essere sbattuta fuori visto che da gennaio gli hotel non vengono pagati. Ma mi dite voi quale altro presidente del consiglio negli ultimi 150 anni ha mai fatto fare tanti mesi di vacanza gratis ai cittadini? Silvio, sono tutti degli ingrati e questo non è bello.

Per cercare di incoraggiarti, visto che ti mancano ancora tre anni di governo prima di essere eletto Presidente della Repubblica dove ci rimarrai per 7 anni (siamo a 83) e se ti comporti bene per altri 7 (e siamo a 90: a quel punto te ne rimangono altri 30 prima di raggiungere i 120) ho deciso di iscrivermi al tuo network www.forzasilvio.it perché come dice l’on. Antonio Palmieri nell’email di conferma che ho ricevuto “Forzasilvio.it vuole diventare il punto di riferimento per chi non intende lasciare solo Silvio Berlusconi nella sua battaglia per cambiare l’Italia”.

Io no che non ti voglio lasciare solo proprio ora che tutto va a rotoli, ora che tutti i tuoi fidati collaboratori sono invischiati nella melma della corruzione, delle associazioni segrete in stile P2, della mafia, della camorra e mi fermo qui per non girare il coltello nella piaga. Io inizio a sostenerti da oggi perché tu possa portare a fondo il tuo progetto o meglio, come mi hai scritto nell’email di avvenuta iscrizione, “nell’impegno che ho assunto con gli italiani nel 1994: cambiare l’Italia per renderla un Paese più libero e più moderno, dove lo Stato sia al servizio dei cittadini e non invece i cittadini al servizio dello Stato, come vuole la sinistra”.

Ora che bisogna pagare il conto degli ultimi 16 anni in cui hai governato almeno la metà dei cittadini che formavano il famoso 70% di consensi fanno finta di non conoscerti. “Silvio chi? Berlusconi?! E chi sarebbe?”. Eh no, questo non è bello. E’ proprio ora, caro Silvio, che voglio e spero con tutto il cuore che tu possa continuare a governare per i tre anni che ti restano. E con altrettanta forza spero che tu possa essere onorato con la carica a Presidente della Repubblica per altri 7 anni perché se gli italiani dopo 20 anni di fascismo non hanno imparato nulla e hanno dimenticato tutto, allora la purga deve essere esemplare e solo tu, con il tuo governo democratico, puoi fare in modo che mai in futuro verrà fatto ancora uno sbaglio simile.

E’ facile lasciare la barca mentre affonda, caro Silvio, come stanno facendo molti di quelli che tu consideravi amici. Quando avrai l’acqua al collo e non ci sarà alcuna persona pronta ad aiutarti, allora la tua unica speranza dovrà essere rivolta alla tanto odiata sinistra che in ogni situazione difficile si è rivelata la tua più fedele salvatrice. Sarà lei a lanciarti l’ennesimo salvagente per non farti annegare? Non lo so, ma se qualora i vecchi comunisti decidessero di non aiutarti, allora proverei a venirti in soccorso io, caro Silvio, lanciandoti il mio salvagente di cemento perché in fondo io al Silvio ci voglio bene.

SCRITTO DA FABIO PER VOGLIORESISTERE.IT



'Io al Silvio ci voglio bene' have 1 comment

  1. 10 agosto 2010 @ 9:42 pm Salvatore

    mi auguro che Berlusconi cada al più presto e non riceva più il consenso dei cittadini, rilevato che finora ha solo fatto e tentare di fare leggi a suo favore per autodifendersi ritenendo di essere il Capo del regime e come tale abbia il diritto di imporre leggi scandalose al cittadino, ma non di essere a servizio del cittadino. Deve essere inviato definitivamente a casa, dove potrà divertirsi con le sue numerose escort senza però fare alcun danno al cittadino italiano.


Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares