Ist deraglia.

Ho sentito dire che la paranoia è talmente paranoica che anche le sue paranoie hanno delle paranoie. Ecco perché le sigarette finiscono così in fretta e i prezzi aumentano, dieci centesimi qui e dieci là. Nel portafoglio non rimane nemmeno un euro per il caffè.  Nemmeno gli spiccioli per poter pagare il conto, almeno per lasciare qualche ricordo come mancia, ad un perfetto sconosciuto. Sbagliando si impara, si impara a perfezionare gli errori, non a evitarli.

Sento i bassi dentro la testa, la martellano,  il dolore del parto, quando nascono i sentimenti, ma poi scopro che esistevano già. La maieutica di Socrate, a qualcosa è servito stare tra i banchi freddi di scuola. Un viaggio lungo anni, quasi tre per l’esattezza. Disfare le valigie, poi rifarle credendo la storia finita, sedervisi sopra per fare entrare tutti gli sbagli, incastrarli, nasconderli per bene. Ho sentito dire che la paura ha talmente paura che anche le sue paure hanno delle paure.

Se dovessimo riprenderci, quale sarebbe il dialogo centrale? Il monologo perfetto per non dirci mai addio?.
La telecamera che si sposta velocemente tra gli occhi miei ed i suoi, cosa ci vedreste? Un briciolo di malinconia buttato a caldo su dei miseri mesi. Si torna davvero indietro? Ma poi come si fa quando si calpesta ciò che è già stato calpestato? Troppe domande, che magari avessero le relative risposte.

L’amore è cieco, niente di più vero. Se ci vedesse bene non starei nemmeno qui. Il prezzo delle sigarette aumenta, il prezzo di tutto sale. Sale, sale, sale, sale, sale, sale, e non fa male.
Se dovessimo ascoltarci, quale parola sottolineeremmo?
In grassetto, sbarrata, in caratteri opprimenti: amore o tortura?

ESTER SARTO

Segui Wilditaly.net anche su:

Facebook

Twitter

Youtube

Google+

Friendfeed



'Ist deraglia.' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares