Johnny corrotto alla povera gente: Via da Rom maledetti

(ANSIA)-Gianni Alemanno arrivando alla baraccopoli di Tor Fiscale, dove sono morti carbonizzati quattro bambini dichiara: ‘La burocrazia ha bloccato il nostro piano nomadi’
Poi riflette: cazzo a Roma la burocrazia sono io. E alla domanda: qual è il vostro piano? inveisce contro i giornalisti e chi piangeva per la morte dei 4 bambini: “Via da Roma maledetti campi abusivi”. “Queste burocrazie maledette che hanno bloccato il nostro piano nomadi – ha aggiunto il sindaco della Capitale – hanno prodotto questo effetto”. Li hanno fatti morire prima che arrivassimo a prenderci il merito dell’incendio, non è più un paese civile.
Il nostro piano- dice- consiste nel distruggere questi campi abusivi e buttare tutta questa gentaglia per strada a morire di fame e di freddo, dobbiamo aumentare il numero dei barboni, è una prerogativa Europea. Non ci credete? Sarko in Francia ne aveva così tanti che da buon padrone di casa ne cedeva un tanto al mese ai paesi limitrofi, e noi per non dipendere dai cugini transalpini abbiamo deciso fabbricarceli da soli finalmente, come la verità sul ventennio. Se gli va male poi -aggiunge- li buttiamo in carcere appena fanno l’elemosina e se rubano gli spariamo che è un piacere, occhio per occhio dente per dente come direbbe il nostro Dio. Non si può accettare-continua- questo abusivismo sfrenato e incontrollato, manco facessero girare l’economia pagando qualche mazzetta o chiedessero qualche posto di lavoro all’Atac.


'Johnny corrotto alla povera gente: Via da Rom maledetti' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares