juliet naked

Juliet, Naked. Tutta un’altra musica, una commedia sulle nuove chance

Juliet, Naked, pellicola tratta da un romanzo di Nick Hornby e interpretata da Rose Byrne, Ethan Hawke e ChrisO’Dowd, è una romantic comedy riuscita sulle nuove chance nella vita

Juliet, Naked – Tutta un’altra musica (Il film è diretto da Jesse Peretz – Quell’idiota di nostro fratello, GLOW, Girls –) presenta gli irresistibili tratti caratteristici dell’autore: una forte ossessione per la cultura pop; dei personaggi moderni, pieni di idiosincrasie e costruiti con empatia; una miscela ben calibrata di umorismo e affetto velato; una prospettiva saggia sulla natura della vita. Gli adattamenti dei romanzi di Nick Hornby sono praticamente diventati un genere cinematografico a sé (un genere per altro molto amato). Juliet, Naked è decisamente una romantic comedy che funziona.

SINOSSI

Annie (Rose Byrne) vive da lungo tempo una relazione abitudinaria con Duncan (Chris O’Dowd), fan ossessivo dell’ormai sconosciuto musicista rock Tucker Crowe (Ethan Hawke). L’uscita del demo acustico di un album di successo di Tucker di venticinque anni prima porterà a un incontro con il rocker che cambierà la vita di tutti i protagonisti.

Juliet, Naked – Tutta un’altra musica, è una commedia che ci fa credere alle possibilità che ci prospetta la vita in ogni momento, anche nella peggiore delle situazioni (o anche nella migliore). Bisogna solo saperle cogliere e buttarsi.

Il fulcro della storia è il personaggio di Annie, una donna che ha delle ambizioni, ma che, per una serie di circostanze e di obblighi, è intrappolata in una piccola città di provincia sulla costa dell’Inghilterra. Annie gestisce un piccolo museo, che ha rilevato dopo la morte del padre. Vive con un docente universitario piuttosto pedante, con cui sta da quindici anni. Insieme conducono una vita un po’ da dottorandi, impostata sulle ossessioni nerd e culturali di Duncan, mentre lei vorrebbe qualcosa di più.

Quando non tiene lezioni, Duncan gestisce il sito dei fan di Tucker Crowe, di cui è anche fondatore. Lui e gli altri fan ossessionati dalla figura di Tucker analizzano al microscopio la limitata discografia dell’evanescente cantautore, alla ricerca della verità sulla sua musica e sulla sua scomparsa. Quando riemerge Juliet, Naked, demo acustico dell’album di successo Juliet, che Tucker aveva pubblicato venticinque anni prima, Duncan scrive una recensione entusiasta della versione appena uscita. In un momento di ribellione, Annie risponde postando la sua feroce stroncatura del demo. Con sua grande sorpresa, Tucker apprezza la critica e le scrive un’e-mail per ringraziarla. Ne segue un incontro che cambierà la vita dell’ex-star e della fidanzata del suo più grande ammiratore.

IL LEGAME TRA ANNIE E TUCKER

Parte da un rapporto epistolare, i due passano in rassegna la loro vita e si dedicano reciprocamente un’attenzione che, nelle rispettive esistenze, è dolorosamente assente. Entrambi vengono a patti con i rispettivi rimpianti, due facce opposte della stessa medaglia. Tucker ha molti figli sparsi per il mondo, ma ha mandato all’aria i rapporti con tutti, escluso uno. Annie ha sprecato i suoi anni migliori stando accanto a Duncan, un bambinone deciso a non avere figli. Adesso che si avvicina ai quaranta, si rende conto che ha fatto un terribile errore e che desidera ardentemente un figlio. Man mano che il loro rapporto si approfondisce, Annie e Tucker alimentano reciprocamente la speranza che forse non è troppo tardi per cambiare il corso della propria vita.

Annie è un personaggio complesso, perché ci sono dei momenti in cui è incredibilmente passiva e non fa che pensare alle occasioni perdute: tutta la sua vita è un’occasione perduta, ma poi arriva il tempo in cui bisogna cogliere l’attimo. Cogliere l’attimo e andare contro le regole.

E’ facile, per lo spettatore identificarsi e nei personaggi e nelle storie. Ci ritrovi subito te stesso o qualcuno che conosci. Ti sembra una corsa normale, tranquilla. Finché all’improvviso succede qualcosa, c’è un momento in cui tutto si stravolge e tu ti rendi conto che tutto il viaggio che stai affrontando ha un impatto emotivo molto più forte di quello che avevi previsto.

Juliet, Naked – Tutta un’altra musica, non è facile a definire. E’ innanzitutto un film su una relazione di coppia e la storia di una donna che viene a patti con la direzione che vuol far prendere alla sua vita.
Non è una commedia, non è un film drammatico, ha un po’ di tutto. Fa ridere e fa piangere… ma in un mondo decisamente unico.
Questo non è un film che si chiude necessariamente con “e vissero tutti felici e contenti”. È una storia in cui la vera vittoria è trovare il coraggio di tentare.

 

Juliet, Naked – Tutta un’altra musica sarà nelle sale italiane dal 06 giugno con Bim

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!



'Juliet, Naked. Tutta un’altra musica, una commedia sulle nuove chance' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares