juventus barcellona

Juventus-Barcellona: le sfide che hanno scritto la storia del calcio europeo

Martedi 12 settembre andrà in scena al Camp Nou, Barcellona-Juventus, prima giornata dei gironi di Champions League della stagione 2017/2018. Quella tra bianconeri e blaugrana è una sfida ricca di spunti, che negli anni ha regalato molti confronti tra le due compagini. Abbiamo analizzato e scelto alcuni degli intrecci più importanti tra le partite giocate negli anni dalle due squadre. Ecco le partite che, in un modo o nell’altro, sono rimaste impresse nella storia della Champions League.

10/04/91: Barcellona-Juventus 3-1

Il 10 aprile del 1991, Juve e Barcellona, dopo essersi scontrate venti anni prima in Coppa delle Fiere, si affrontano per la prima volta in Coppa delle Coppe. È l’andata delle semifinali, e la Juve di Maifredi va al Camp Nou, dove ad attenderla c’è il Barça del leggendario Crujiff. Ad aprire le marcature, è Casiraghi al 12′ e, nonostante poi Schillaci e Baggio sfiorino il raddoppio, al 56′ e al 60′ Stoichkov, con un devastante uno-due, e Goicoechea, al 75′, chiudono la partita.

Al ritorno, non basterà il risultato di 1 a 0, propiziato da una grande punizione di Baggio, a mandare in finale i bianconeri. Passano  i catalani in virtù dei gol fatti e subiti nel doppio confronto.

22/04/2003: Barcellona-Juventus 1-2 dopo i tempi regolamentarizalayeta Juventus Barcellona

Quarti di finale di ritorno di Champions League. Dopo l’1-1 dell’andata, i bianconeri di Del Piero e di un giovane Buffon – che poi raggiungeranno in finale il Milan all’Old Trafford – si giocano l’accesso alla semifinale. Dopo il vantaggio di Nedved al minuto 53′ e il pareggio di Xavi siglato al 66′, la Juve resta in dieci per l’espulsione di Davids nel finale di partita.

I bianconeri però resistono e portano il match ai supplementari. Al 97′, Buffon compie un miracolo su Kluivert e, sulla ripartenza, Zalayeta capitallizza di testa un cross di Birindelli dalla destra. La Juve vince e passa in semifinale, dove affronterà e batterà il Real Madrid.

6/06/2015: Juventus-Barcellona 1-3

Olympiastadion, Berlino. Finale di Champions League. A contendersi il trofeo più ambito a livello europeo sono i blaugrana, guidati da Luis Enrique, e i bianconeri al primo anno di Max Allegri. Il Barça è ancora nel pieno del ciclo vincente iniziato da Guardiola, con i vari Messi, Iniesta, Sergio Busquets in “fase acuta”, e con un Neymar in più.
barcellona 2015La Juventus è, invece, quella di Tevez, Pogba, Vidal e, soprattutto, quella di Andrea Pirlo. Il cammino che ha portato la Juventus in finale è stato sì convincente, ma caratterizzato anche da avversari non irresistibili, come il Borussia Dortmund e il Monaco, e ad eccezione del Real Madrid. I torinesi non raggiungevano una finale di Champions dal 2003, mentre i catalani venivano da soli 4 anni di digiuno.

Nei primi minuti, Iniesta pesca Rakitic che s’inserisce e segna il gol del vantaggio. Il pareggio arriva al cinquantacinquesimo con Morata, che si avventa su una respinta di Ter Stegen e sigla il momentaneo pareggio. Tutto vano però, perchè prima Suarez, al minuto 68′, e poi Neymar, nei minuti di recupero, chiudono i conti, consegnando la coppa agli spagnoli e condannando gli juventini ad un’altra finale persa. Nonostante ciò, la stagione 2014/2015 verrà poi ricordata, a mente fredda, come una delle migliori nella storia per la società bianconera.

11/04/2017: Juventus-Barcellona 3-0

La vendetta è un piatto che va servito freddo, e la Juventus lo sa. Dopo quasi due anni, arriva l’occasione per “vendicarsi” della finale di Berlino, e all’ex Juventus Stadium va in scena l’andata del quarto di finale di Champions League tra Juve e Barça. In panchina, ci sono ancora loro, Max Allegri  e Luis Enrique; quest’ultimo a fine stagione lascerà i catalani. Mentre il Barcellona è più o meno lo stesso della finale di due stagioni prima, la Juve è una squadra molto diversa: Dybala è il trascinatore, il centrocampo è totalmente cambiato, ma la BBC (Barzagli-Bonucci-Chiellini) in difesa regna ancora incontrastata, consentendo alla Juve di subire solo 3 gol fino alla finale di Cardiff.

juventus barcellona 2017Nonostante gli spagnoli venissero dalla straordinaria rimonta sul PSG nel ritorno degli ottavi, si comincia a respirare un’aria di cambiamento, come se il ciclo vincente iniziato da Guardiola fosse giunto al termine. Dopo il ritiro di Xavi, e con l’evidente calo di prestazioni della squadra e dei suoi senatori, il Barça è lontano anni luce dai suoi anni migliori. I bianconeri disputano la partita perfetta; la difesa è un muro insormontabile, e l’estro di Dybala, lo spirito di sacrificio di Mandzukic e la voglia di vincere dell’intero gruppo fanno la differenza.

La juve piega per 3 reti a zero il barça, a segno vanno per due volte Dybala, al 7′ e al 22′, e Chiellini al 55′ minuto. L’estremo tentativo di rimonta al ritorno al Camp Nou non basta, con lo 0-0 finale che condanna i catalani. Rivincita compiuta. La Juventus prosegue la sua marcia verso la finale.

12/09/2017 Barcellona-Juventus

L’ennesimo episodio di questa sfida, caratterizzata da molte partite ad eliminazione diretta, ha vissuto un nuovo capitolo il 12 settembre, ancora una volta nella cornice del Camp Nou. Il Barcellona è nuovo, senza Neymar, passato al PSG in estate, mentre la Juve si presenta con le assenze pesanti per infortunio di Chiellini e Mandzukic. Il risultato è 3-0 secco per i Blaugrana, con un Messi in grande spolvero e una Juventus che resiste solo un tempo.
Archiviata così la prima partita del girone di Champions League 2017/2018. Che succederà al ritorno?

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Diplomato al "Liceo Scientifico Statale Louis Pasteur" di Roma, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tre. Ama lo sport, in particolare il calcio, la musica e il cinema. E' redattore di News24Italy, occupandosi della sezione dedicata al calcio. COLLABORATORE SEZIONE SPORT


'Juventus-Barcellona: le sfide che hanno scritto la storia del calcio europeo' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Shares