L’attentato alla Befana

Ieri si è presentato nella nostra redazione (…) una persona fidata di cui abbiamo accertato identità e professione con delle informazioni allarmanti, non sappiamo se la notizia abbia fondamento, se si tratti di invenzioni oppure, peggio, di trappole per trarci in inganno, non è stata confermata né è possibile verificarla o provarla con qualche atto ufficiale o ufficioso (altrimenti, come è già successo, qualcuno potrebbe prendere una sospensione……) ma comunque la diamo lo stesso perché non si sa mai (e per dovere di cronaca verosimile): sarebbe stato programmato per il prossimo 6 Gennaio un attentato alla Befana durante il passaggio per la consegna dei regali ai bambini.  L’attentato non sarà mortale, dovrà solo ferire lievemente la nonnina senza particolari conseguenze; il tutto è stato organizzato, dietro lauto pagamento, da parte di qualche organizzazione per far ricadere la responsabilità sull’avversario natalizio della Befana…Babbo Natale.

Il piano è diabolico, la Befana rimarrebbe solo lievemente colpita, mentre Babbo Natale verrebbe screditato agli occhi dell’opinione pubblica per aver tentato di eliminare in maniera violenta l’avversario; lo scopo di tutta l’operazione è quello di far crollare l’enorme gradimento di cui gode Babbo Natale come figura predominante delle feste natalizie.

I più maligni e i soliti complottisti potrebbero sospettare che dietro tutta questa storia possa esserci l’entourage della Befana stessa, ma nessuno si azzarda a dirlo apertamente, neanche il nostro segretissimo informatore (che attualmente si è rifugiato dalle parti di Antigua..), anzi speriamo che la pubblicazione di questo articolo possa giovare alla Befana stessa che potrà, grazie anche a noi, consegnare i regali senza alcun timore. Se qualcuno non dovesse credere a questa storia o dovesse ritenerla un pò pittoresca, tenga conto che comunque la Befana spesso si accompagna con giovani prostitute a pagamento….lo abbiamo saputo da una non meglio precisata escort (pure lei ad Antigua) che afferma di aver visto una signorina dalle scarpe tutte rotte e dalle apparenze simili alla vecchietta nelle vie del piacere a pagamento, ma non sa dire né quando né dove e né con chi…..

Vere o false che siano, noi diamo solo notizie, non parteggiamo naturalmente né per uno né per l’altra…

Purtroppo, nelle imminenti classifiche di fine anno, questa notizia non sarà proclamata la stronzata dell’anno….al massimo arriverà seconda…

La linea editoriale di qualcuno che ora è anche diventato azionista del giornale per cui lavora, sembra chiara e azzeccata: visto che ora potrebbero rimetterci del loro ($), visto che molte notizie non le si può pubblicare, considerato che con quelle pubblicate di solito il loro quotidiano non lo compra nessuno, allora provano a pubblicare delle imbecillità galattiche, così la gente anche se solo per curiosità, finirà per comprare il giornale.

Vale il principio usato da Costanzo per la Tv: non è importante pubblicare notizie vere, l’importante è vendere copie….

VINCENZO PACILE’



'L’attentato alla Befana' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares