Zalgiris Kaunas

La meravigliosa favola dello Zalgiris Kaunas

approfondimento zalgiris kaunas

Fonte: euroleague.net

“Per riuscire nel mondo, prendete bene in considerazione queste tre massime: vedere, è sapere; volere, è potere; osare, è avere.” Così scriveva il francese Alfred de Musset, una delle figure eminenti del romanticismo letterario. Nessuna frase può calzare in maniera perfetta come questa per descrivere quello che sta facendo lo Zalgiris Kaunas. La squadra lituana segue tutte e tre le massime: vede come giocano gli altri team per sapere come fronteggiarli, vogliono vincere e stupire e infine osano, come diverse scelte fatte in determinati momenti dei match. Jasikevicius ha creato un organigramma coeso e solido difficile da piegare. E se il lieto fine potrebbe non arrivare, quello che stiamo vivendo rimane pur sempre una meravigliosa favola sportiva.

Zalgiris Kaunas: il coach

Se lo Zalgiris è primo nel campionato lituano LKL ed è, con la vittoria sull’Olympiacos di ieri, alla sua seconda Final Four dell’Eurolega, molto deve al lavoro fatto da Sarunas Jasikevicius. I più esperti sicuramente lo ricorderanno come uno dei migliori playmaker europei degli anni 2000, altri invece lo hanno scoperto durante questo campionato. Ma chi è Jasikevicius? Un giocatore con un’intelligenza fuori dagli schemi, un professionista e un signore, qualità che si va sempre di più a perdere nello sport al giorno d’oggi. Saras è l’icona del basket in palestra fatto di sacrifici e duro lavoro. Il lituano, nominato Euroleague Basketball Legend nel 2015, ha un palmares lungo e pieno di trofei.

Da ricordare le quattro competizioni massime europee vinte (di cui una da MVP delle Final Four con il Maccabi), due bronzi (alle Olimpiadi nel 2000 e agli Europei del 2007) e un oro all’Eurobasket del 2003 vinto da assoluto protagonista con la sua nazionale. Dopo i numerosi trofei vinti in tutta Europa, Jasikevicius tornò nella città natale dove disputò il suo ultimo anno da giocatore e vinse il suo ultimo campionato. Da qui inizia la sua carriera da allenatore: assistant coach per due anni per poi diventare lui l’allenatore capo e trasformare lo Zalgiris Kaunas in una delle migliori squadre europee nel giro di due stagioni.

Zalgiris Kaunas: i giocatori

A sua disposizione Jasikevicius ha un roster che non ha nulla da invidiare alle restanti squadre rimaste in gioco nell’Eurolega. I due pilastri dello Zalgiris sono senz’altro Pangos e Jankunas. Lo sloveno ha le chiavi del team ed è alla sua migliore stagione in carriera sotto tutti i punti di vista (punti e assist in primis). L’ala lituana, invece, è uno dei giocatori più cercati in zona offensiva e in gara 3 con 9 punti consecutivi ha di fatto consegnato la vittoria allo Zalgiris Kaunas.

approfondimento zalgiris kaunas

Fonte: euroleague.net

Altri tasselli importantissimi nella serie contro l’Olympiacos sono stati Brandon Davies e Edgaras Ulanovas. I due giocatori sono stata l’arma in più di Jasikevicius e con le loro eccellenti performance nelle Final Eight hanno deciso il risultato dello scontro. A chiudere la quadratura della squadra ci sono elementi secondari ma fondamentali nel produrre punti. Milaknis e Toupane sono le opzioni offensive in più dello Zalgiris sia da tre punti (con il primo) sia da dentro il pitturato (il secondo). L’ex NBA Udrih, invece, è il ricambio di Pangos in cabina di regia ed è sicuramente una garanzia nei momenti importanti del match.

Zalgiris Kaunas: il gioco

L’elemento cardine del gioco dello Zalgiris Kaunas è stato certamente la difesa che ha concesso pochi punti agli avversari e allo stesso tempo è stata protagonista di scelte sbagliate prese da Spanoulis e compagni. Le vittorie con l’Olympiacos sono nate dall’ottima interpretazione dei giocatori in chiave difensiva. In zona offensiva, invece, è stata la ricerca del miglior tiro possibile la soluzione che ha cercato più spesso la squadra di Jasikevicius. Con la vittoria di ieri sera, lo Zalgiris è alla sua seconda Final Four della storia e affronterà proprio i campioni in carica del Fenerbahce. Avrà il lieto fine meritato la squadra lituana? Appuntamento il 18 maggio per scoprirlo.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Diplomato al Liceo Scientifico Statale “Ettore Majorana” (maturità scientifica) di Roma, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’università Roma Tre. È da sempre appassionato di sport e in particolar modo di Basket. Segue da anni il campionato della NBA con particolare interesse per i San Antonio Spurs. Ha collaborato come redattore e video maker con i siti Basketlive e Basketitaly pubblicando diversi articoli. Ha inoltre svolto attività di collaborazione sul canale youtube Roma Breaking Videos. Attualmente è l’addetto stampa della società romana Smit Roma Centro. VICE CAPOSERVIZIO SPORT


'La meravigliosa favola dello Zalgiris Kaunas' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares