Le differenze

Sulla graticola mediatica è finito adesso il governatore del Lazio, Piero Marrazzo.

La sua storia verrà vivisezionata e sbattuta in prima pagina, sempre però, con la condizionale che, in realtà, di privacy non si dovrebbe parlare e non bisognerebbe spiare dal buco della serratura di NESSUNO..che quindi avevano ragione i pappagalli del Partito, a protestare sui contenuti dei programmi riguardanti il mondo marcio delle Noemi’s girls.

Ma la storia ha diverse differenze:

Il Governatore del Lazio con questa storia verrà spazzato via e subirà le conseguenze sulla propria  reputazione politica e morale e nei rapporti familiari, mentre per uno che ha fondato il proprio partito con un condannato a nove anni in primo grado per Mafia e ha corrotto numerosi giudici e funzionari in giro per il mondo, cosa volete che sia una storiella su 4 zoccole..

Altra aggravante “bacchettona” a carico del Governatore è che la sua storia riguarda dei transessuali, si dirà, almeno il Premier va a donne e tiene alto il machismo italico..come se il malcostume del sesso a pagamento variasse a seconda dei gusti sessuali..(due paroline della chiesa non sarebbero sgradite).

Il fatto che si sia trattato di una messa in scena per colpire qualcuno, non regge in entrambi i casi, con la D’addario, Noemi e le altre non è che i comunisti abbiano calato le braghe del Premier e l’abbiano costretto a stendersi sul lettone di Putin, così come il governatore, magari per la storia della droga è stato incastrato, però a casa della prostituta c’ è andato per sua personale scelta, e, si dice in queste ore, pare ci sarebbe andato spesso.

La differenza più rilevante però, che pone al di fuori dell’ambito della violazione della vita privata una delle due storie, è che le donne che hanno allietato e allietano le notti del Premier, ce le siamo trovate sedute su poltrone Ministeriali e nelle liste di mezza Italia a rappresentare la cosa (e i soldi) pubblici,  frenate a suo tempo solo dalle dichiarazioni della moglie Veronica, mentre non risulta che uno o più, dei transessuali frequentati dal governatore del Lazio, siano candidati in qualche lista elettorale per ottenere incarichi pubblici …..

Un ultima differenza potrebbe essere la conclusione della storia politica, infatti, in queste ore si parla più insistentemente della possibilità di dimissioni da parte del governatore del Lazio, mentre al nostro Premier, di spostare la sua dimora e il lettone di Putin, non è mai passato per la mente..

VINCENZO PACILE’



'Le differenze' have 1 comment

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares