locali-ispirati-wes-anderson-sketch

7 locali nel mondo che richiamano l’estetica di Wes Anderson

Folle, colorato, unico. Lo stile visivo adottato da Wes Anderson nei suoi film va tutt’uno con le storie raccontate dal regista texano. Un mondo di immediata riconoscibilità fatto di linee, simmetrie, palette di colori ben definite, bizzarrie varie, slow motion, inquadrature frontali e dall’alto. Un universo di fantasia in cui è piacevole immergersi e che rende il regista de L’isola dei cani o Fantastic Mr. Fox non solo amato ma anche imitato, perfino al di fiori della settima arte in sé.

Non sono pochi i locali nel mondo che traggono ispirazione dal suo stile, cercando di replicarne atmosfere e impatto visivo nell’interior design degli spazi, in maniera più o meno consapevole. Vi segnaliamo dunque sette tra bar e ristoranti in cui non potete non fare una capatina, per sentirvi almeno un po’ come in un film di Wes.

 

The Pink Zebra

locali ispirati wes anderson The Pink Zebra

Crediti foto: Saurabh Suryan / Lokesh Dang

locali ispirati wes anderson The Pink Zebra

Foto di Saurabh Suryan / Lokesh Dang

locali ispirati wes anderson The Pink Zebra

Foto di Saurabh Suryan / Lokesh Dang

 

In India l’estetica cinematografica di Wes Anderson è omaggiata da The Pink Zebra, un ristorante della Feast India Company di quasi 370 m² situato in uno dei più antichi palazzi della città di Kanpur. Realizzato dai creativi del Renesa Architecture Design Interiors Studio, offre una sala al piano terra, un bar al primo piano e una terrazza coperta. L’ispirazione dichiarata viene dall’amore per la bizzarria e la geometria dello spazio del regista di Moonrise Kingdom. Ecco allora che in The Pink Zebra linee bianche e nere richiamano il manto di una zebra, movimentando la monotonia del rosa degli ambienti. Un posto surreale nato allo scopo di creare uno stile architettonico la cui estetica si distingua per connettersi alla gente della città. I clienti vengono invitati a entrare in un mondo magico e minimal, in cui il vecchio si mescola al nuovo.

 

The Budapest Café

locali ispirati wes anderson The Budapest Café

Crediti foto: James Morgan

locali ispirati wes anderson The Budapest Café

Foto di James Morgan

locali ispirati wes anderson The Budapest Café

Foto di James Morgan

 

Al The Budapest Café di Chengdu, in Cina, l’ispirazione wesandersoniana è evidente fin dal nome del locale. Progettato dallo studio australiano Biasol, vuol reinterpretare lo stile del regista texano con modernità e minimalismo. Oltre la facciata che vuol dare un senso di grandeur, lo spazio gioca con gli archi, le scale, le linee dritte dei lampadari. Verdi, azzurri e sprazzi di rosa costituiscono la palette di colori utilizzata, tra insegne al neon e una piccola piscina di palle rosa. Elegante ma giocoso, vuol allontanare i clienti dal caos esterno per racchiuderli in una dimensione estrosa.

 

Superbaba

locali ispirati wes anderson Superbaba

Crediti foto: Lauren Zbarsky

locali ispirati wes anderson Superbaba

Foto di Lauren Zbarsky

locali ispirati wes anderson Superbaba

Foto di Lauren Zbarsky

 

Angoli ricurvi, sapore retrò, tavolozza di colori ben definita che sceglie il verde, il rosa e il blu. Il locale Superbaba piacerebbe a Wes Anderson, pur non essendovi direttamente ispirato. Situato a Victoria, in Canada, è stato progettato dallo Studio Roslyn. Moderno e colorato, con lampade a sospensione, insegna al neon, dominato da un controsoffitto curvo, sfrutta a proprio vantaggio l’andamento ad angolo dello spazio. Il menu privilegia gli ingredienti freschi, tra sandwich, falafel, hummus, cavolfiori fritti, in cui domina il tocco medio orientale.

 

Sketch

locali ispirati wes anderson sketch

Crediti foto: Ed Reeve

locali ispirati wes anderson sketch

Foto di Ed Reeve

locali ispirati wes anderson sketch

Foto di Ed Reeve

 

Fin dalla sua inaugurazione nel dicembre 2002, il londinese Sketch ha attirato l’attenzione di media e instagramers. Il locale sorge su due piani di un edificio del 18° secolo nel quartiere di Mayfair, sui quali si trovano 5 diverse sale ristoranti, ognuna contraddistinta da uno stile ben preciso. Il più celebre e fotografato è probabilmente The Gallery, una sorta di moderna gastro-brasserie europea, in cui trionfa il tono del rosa (di cui è responsabile l’architetto e designer India Mahdavi) e le opere dell’artista David Shrigley alle pareti. Aperto sia per il tè pomeridiano che per la cena, ai suoi fornelli troviamo lo Chef Pierre Gagnaire.

 

Nanan Patisserie

locali ispirati wes anderson nanan

Crediti foto: Basia Kuligowska, Przemysław Nieciecki

locali ispirati wes anderson nanan

Foto di Basia Kuligowska, Przemysław Nieciecki

locali ispirati wes anderson nanan

Foto di Basia Kuligowska, Przemysław Nieciecki

 

Sono i dolci i protagonisti di Nanan, pasticceria di Breslavia, in Polonia (“nanan”, in francese, significa dolciumi). Design minimalista, pareti in morbido velluto, porte ad arco e tonalità dominante rosa su cui spiccano torte e prelibatezze da pasticceria. In particolare la specialità di Nanan, l’éclair, domina il design degli ambienti opera del Buck.Studio, a partire dalla riconoscibile sagoma ovale del dolce sulla quale è stato modellato il banco centrale con i prodotti esposti come in una gioielleria, forma poi ripresa dal tubo di luce al neon corrispondente, appeso sul soffitto. Non è un caso che Nanan sia finita sul seguitissimo profilo Instagram #accidentallywesanderson: la dolce Agatha di Grand Budapest Hotel avrebbe amato vendere pasticcini qui.

 

Cafe Congreso

locali ispirati wes anderson cafe congreso

Crediti foto: Cafe Congreso (pagina Facebook)

locali ispirati wes anderson cafe congreso

Foto di Cafe Congreso (pagina Facebook)

locali ispirati wes anderson cafe congreso

Foto di Cafe Congreso (pagina Facebook)

 

Inaugurato nel 2017, il Cafe Congreso di Malolos, nelle Filippine, è un sogno pastello che si fa realtà. Rosa e verde menta sono le due tonalità principali adottate, con tanto di rifiniture oro. In stile retrò, il suo menu propone dal cibo dolce da prima colazione come cappuccini e torte di mela, a piatti salati come pizza, pasta, alette di pollo, hamburger.

 

Bar Luce

locali ispirati wes anderson bar luce

Crediti foto: Attilio Maranzano

locali ispirati wes anderson bar luce

Foto di Attilio Maranzano

locali ispirati wes anderson bar luce

Foto di Attilio Maranzano

 

Se i locali di cui abbiamo parlato sopra ricordano tutti più o meno “per caso” lo stile di Wes Anderson, lo stesso non si può dire del Bar Luce, ospitato dalla Fondazione Prada a Milano. Il progetto del Bar Luce è infatti opera proprio del regista de I Tenenbaum, che ha infuso nel locale la cultura popolare e l’estetica dell’Italia degli anni ‘50 e ‘60, già presenti nel suo cortometraggio Castello Cavalcanti. Mobili di formica, pannelli di legno, gamma cromatica precisa, un soffitto a volta che riproduce in “miniatura” la copertura in vetro della milanese Galleria Vittorio Emanuele. Tutto è volto a ricreare l’atmosfera di un tipico caffè della vecchia Milano.

Ha dichiarato lo stesso Anderson: “Non c’è una prospettiva ideale per questo spazio. Dal momento che è stato pensato per essere ‘vissuto’, dovrebbe avere molti posti comodi dove sedersi per conversare, leggere, mangiare, bere… Credo che sarebbe un ottimo set, ma anche un bellissimo posto per scrivere un film. Ho cercato di dare forma a un luogo in cui mi piacerebbe trascorrere i miei pomeriggi non cinematografici”.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

 


About

Da sempre cultrice del cinema classico americano per indole familiare e dei cartoni Disney e film per ragazzi anni ’80 e ’90 per eterno spirito fanciullesco, inizio più seriamente a interessarmi all’approfondimento complesso della Settima Arte grazie agli studi universitari, che mi porteranno a conseguire la laurea magistrale in Forme e Tecniche dello Spettacolo. Amante dei viaggi, di Internet, delle “nuvole parlanti” e delle arti – in particolare quelle visuali – dopo aver collaborato con la testata online Cinecorriere, nel 2013 approdo a SeeSound.it, nel 2015 a WildItaly.net e nel 2016 a 361magazine.com, portando contemporaneamente avanti esperienze lavorative nell’ambito della comunicazione. CAPOSERVIZIO CULTURA


'7 locali nel mondo che richiamano l’estetica di Wes Anderson' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares