Love Mostra Chiostro del Bramante

LOVE, l’arte contemporanea incontra l’amore al Chiostro del Bramante

Il Chiostro del Bramante festeggia i suoi venti anni di attività con una mostra internazionale che racconta, sin dal titolo, il tema per eccellenza: LOVE. L’esposizione, curata da Danilo Eccher e ospitata dal love-chiostro-bramanteChiostro fino al 19 febbraio 2017, è un’esperienza dissacrante in cui l’amore e l’arte contemporanea intrecciano le loro forme e la loro essenza, in un allestimento interattivo che rende il visitatore protagonista della mostra, ancora prima di entrare.

Nella storica location, estremamente social per l’occasione con l’hashtag ufficiale, artisti come Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Vanessa Beecroft, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos conducono in atmosfere ricche di suggestività indagando l’amore in tutte le sue declinazioni, in un viaggio ironico, provocatorio, traumatico, profondo, naturale, autoreferenziale.

LA MOSTRA.

La mostra si apre con due opere di Robert Clark “LOVE” e “AMOR”, emblema delle atmosfere pop-sensuali nelle quali di lì a poco passi il visitatore verrà catapultato e dalle quali verrà completamente avvolto.

Il percorso nel sentimento atemporale, incondizionato, illimitato per eccellenza, inizia con la scelta di un’audioguida con la voce di cinque personaggi molto diversi fra loro: Amy, la ragazza della porta accanto, David, un uomo senza tempo e senza età, Lilly e Biagio, due cagnolini simpatici e curiosi, Cocò, insostituibile, unica, felice, John, giovane rampante un po’ fuori tempo.

A questo punto si può iniziare ad attraversare le opere con il linguaggio dei più importanti artisti contemporanei, a partire da Mark Manders, che racconta la poesia che diventa materia, attraverso composizioni che generano meccanismi associativi, che conducono ad un amore degenerato che arriva alla violenza; Francesco Vezzoli, con il suo amore per la storia dell’arte e per il divismo imperiale di passato e presente; Tom Wesselman, la cui bellezza greca della donna arriva a noi con la simbologia tipica della cultura pop. Non manca all’appello neanche il duo Gilbert e George, con un inno disperato alla ribellione.

Interessante anche il contributo di Tracey Emin, con i suoi slogan al neon, feroci nonostante il corsivo; Joana Vasconcelos, che decontestualizza e converte gli oggetti presenti nella realtà quotidiana in amore quotidiano, dove il sentimento e l’oggetto si fondono in un unico gesto lirico.

Discorso a parte per Francesco Clemente con il suo amore coniugale (sua moglie è la sua musa ispiratrice) e Andy Warhol, con un’operazione di marketing della donna più bella del mondo: con un’immagine che non sta ferma, da pop star istantanea, emergono la solitudine e l’isolamento di chi sorride per forza, incatenata ad una bellezza artefice della vita e di cui la vita è artefice.

mostra-love-chiostroLa mostra si chiude con l’Infinity Room di Yayoi Kusama, un caotico gioco nel quale l’artista suggerisce di immergersi nell’arte che tutto avvolge e tutto ama.

L’arte per l’amore e l’amore per l’arte, che, come ha spiegato all’HuffPost Danilo Eccher, “è sempre una grande dichiarazione d’amore, e anche quando la stessa indossa la maschera severa di una sperimentazione, non riesce a trattenere il brivido sotterraneo dell’emozione”. “Parlare d’arte, ha aggiunto, è parlare d’amore, anche quando questo presenta le smorfie orribili della violenza, della sopraffazione e della crudeltà”.

Questo speciale evento al Chiostro del Bramante racconta dunque l’amore contemporaneo attraverso il massimo strumento di espressione dell’essere umano, coinvolgendo, sconvolgendo, disarmando, attraversando le convenzioni spazio-temporali e centrando sempre l’obiettivo, fugacemente, infinitamente, perché comunque si ama, ma dura soltanto per un momento.

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Nata a Roma nel 1994, studia Economia e Management presso l'Università di Roma Tor Vergata. Contemporaneamente sta muovendo i suoi primi passi in uno studio commercialista. Appassionata di arte, musica e teatro e con il sogno di collaborare con un giornale. Wild Italy è la sua prima esperienza nel mondo del giornalismo. COLLABORATRICE SEZIONE CULTURA


'LOVE, l’arte contemporanea incontra l’amore al Chiostro del Bramante' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares