Mai più Miss Italia

2013: Miss Italia, per noi,…finisce! La Rai non trasmetterà più lo storico concorso di bellezza femminile. Storico, quanto squallido. Da più di 60 anni ha pervaso le televisioni e le mentalità italiane, contribuendo al forte maschilismo del nostro paese.

Spazzata via la donna presa in quanto corpo, vestita e messa a lì a sfilare e a farsi giudicare. stopmissitaliaPoco a nulla è servito far vedere le qualità delle ragazze. Giocare con la palla e cantare una canzoncina certo non possono rappresentare la realtà delle donne italiane.

Decenni di cosce hanno inculcato in migliaia di ragazzine un modello terrificante. Davanti ad un televisore hanno desiderato di essere su quel palco, semplice via per un successo vuoto. Spesso spinte da genitori arrivisti e non in grado di capire cosa sia la bellezza di una donna.

Abbiamo visto i pianti delle Miss. Piangevano perché erano le più belle, forse non rendendosi conto di quanto erano solo belle.

La donna, anche grazie a Miss Italia si è ridotta ad essere un oggetto. Per questi modelli trasmessi siamo all’80° posto nel mondo per disparità uomo-donna, dopo il Botswana, il Perù e Cipro. Per questo abbiamo le retribuzioni salariali femminili ancora inferiori a quelle maschili. Per questo abbiamo ancora un alto tasso di abbandono del lavoro delle donne dopo il primo figlio. Per questo abbiamo un mondo lavorativo al maschile, nonostante ci siano più laureati che laureate. Per questo abbiamo il triste dato del femminicidio per cui ogni due giorni una donna viene uccisa dal proprio compagno.

Miss Italia è stato questo: vendere l’immagine di corpi e svendere quella di cervelli. Concepire la donna come una coscia. Una misura. Un costume da bagno.

Stavolta la cultura ha vinto.

FRANCESCO ANGELI


About

Originario di Campobasso, vive attualmente a Roma. Politologo, specializzato in Unione Europea, è cronista di Wild Italy sin dalla sua fondazione e da ottobre 2014 passa alla sezione blogger. Presidente Arcigay Roma. BLOGGER DI WILD ITALY


'Mai più Miss Italia' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares