Malta-Italia, la vittoria degli azzurri targata Balotelli

Ieri sera allo stadio Ta’Qali di La Valletta è andata in scena la partita tra Malta e Italia valida per le qualificazioni del mondiale che ci sarà in Brasile nel 2014.

Dopo il pareggio di Giovedì in amichevole contro il Brasile, la nazionale italiana torna a vincere con un risultato di 2 reti a 0 contro la modesta nazionale di Malta che risiede al 149° posto della classifica FIFA per le nazionali. Con questa vittoria sono 5 le vittorie su 5 partite giocate contro Malta.

La partita si mette bene fin dall’inizio per l’Italia che passa in vantaggio, al 7° minuto di gioco, con un calcio di rigore di Mario Malta Italy WCup SoccerBalotelli. Con questo rigore segnato, Balotelli arriva a uno straordinario record personale: 13 rigori segnati su 13 tirati in carriera, in partite ufficiali non ne ha mai sbagliato uno. Dopo il gol del vantaggio la Nazionale però si rilassa e gioca con superficialità sbagliando troppi passaggi e regalando così a Malta delle ghiotte occasioni per il pareggio.

È il 16° minuto quando il centrocampista maltese Schembri si trova davanti al portiere italiano Gianluigi Buffon e viene atterrato in area di rigore. L’arbitro senza alcun dubbio fischia e concede il calcio di rigore alla nazionale maltese. Dagli undici metri va il capitano Mifsud che tira forte ma centrale, Buffon riesce a respingere con una grande parata e mantiene così il risultato di vantaggio.

Pochi minuti dopo, al 19° è ancora Mifsud a tentare la conclusione a rete da fuori area ma colpisce la traversa e la palla torna agli azzurri.

Il mister italiano Prandelli da la sveglia agli azzurri che sono evidentemente in difficoltà. Da quel momento l’Italia cerca di mantenere il possesso palla rischiando meno e di cercare il gol attraverso gli inserimenti sulle fasce. Questa tattica di gioco tiene i giocatori maltesi a distanza dall’area di rigore italiana e la loro pericolosità offensiva cala notevolmente. Una delle ultime conclusioni pericolose da parte di Malta è al 31º minuto quando si fa notare il centrocampista con il numero 7 Failla con un potente tiro da calcio di punizione dalla lunga distanza ma Buffon respinge in corner senza grandi problemi.

L’Italia continua quindi il suo gioco di possesso palla e quasi allo scadere del primo tempo , al 44° minuto, arriva il gol del 2 a 0: il terzino azzurro De Sciglio si inserisce con velocità sulla fascia sinistra e passa la palla in mezzo per il solito Mario Balotelli che con un tiro di piatto insacca la palla in rete siglando la sua doppietta personale. Termina cosi il primo tempo, con il doppio vantaggio azzurro ma con Malta che dopo il primo gol ha messo in seria difficoltà la difesa italiana.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo, con l’Italia che mantiene il possesso della palla senza strafare e Malta che sfrutta gli errori nei passaggi dei giocatori italiani per partire in contropiede.

Con il passare dei minuti la nazionale italiana, rea del doppio vantaggio, prende sicurezza con un buon possesso palla, con passaggi brevi e precisi.

Gli ultimi minuti di partita si concludono con questo andamento statico dell’Italia che gestisce il gioco senza rischiare molto e Malta che con lo scorrere del tempo sembra stanca di inseguire e rassegnata alla sua sorte.

La critica della partita si basa principalmente sulla poca intensità offensiva dell’Italia contro una squadra di basso valore che ha perso tutte le partite giocate finora nelle qualificazioni ma per lunghi tratti del primo tempo è andata vicina al pareggio contro un’imprecisa Italia. La Nazionale riesce comunque a raggiungere la 4 vittoria nel girone di qualificazione che, sommata al pareggio nella prima partita con la Bulgaria, le fa mantenere il primo posto in classifica del girone B con 13 punti.

MARIO DI PORTO



'Malta-Italia, la vittoria degli azzurri targata Balotelli' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares