Metti-la-nonna-in-freezer-Fabio-De-Luigi-Miriam-Leone

Metti la nonna in freezer, la nuova generazione della commedia italiana

Dalla regia dei due giovani e promettenti talenti Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi (Inception_Berlusconi, Amore Oggi), ideato da Nicola Giuliano – fondatore della Indigo Film – e dalla sceneggiatura di Fabio Bonifacci (Notturno Bus, Loro chi?) arriva al cinema Metti la nonna in freezer. Una black comedy all’italiana prodotta da Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema, ricca di divertimento, satira e un cast di grande spessore. Si distinguono fra tutti Fabio De Luigi (Come Dio comanda, Happy Family, Questioni di Karma), Miriam Leone (Fratelli Unici, In guerra per amore), Lucia Ocone (Viva l’Italia, Poveri ma Ricchi), Marina Rocco (Voce del verbo amore, Nessuno si salva da solo) e Barbara Bouchet (Alla ricerca del piacere, Gangs Of New York).

Sinossi

Metti la nonna in freezer recensioneClaudia è una giovane restauratrice d’arte. Da più di un anno la giovane aspetta che la sovrintendenza le paghi 160.000 euro. In forte crisi, la ragazza è costretta a vivere e pagare le proprie collaboratrici con la pensione della nonna, Birgit. Quando, disgraziatamente, la nonna muore iniziano i problemi. Al fine di evitare la bancarotta, Claudia, assieme alle sue colleghe e amiche da sempre Rossana e Margie decidono di mettere il cadavere della Nonna Birgit dentro il Freezer. Con questo escamotage continuano a prendere la pensione.

Nonostante la situazione di disagio, il trio di restauratrici riesce ad andare avanti, almeno fino a che non interviene Simone Recchi, maldestro ma incorruttibile finanziere. Questi si innamora follemente di Claudia. La giovane fingerà di cedere alle sue avances per evitare che “ficchi il naso” dove non deve. Travestimenti, equivoci ed ingegnose bugie sono gli ingredienti per questa nuova ed irriverente commedia sulla difficoltà di sbarcare il lunario ai tempi della crisi.

Italian Coen Style

Metti la nonna in freezer non è una semplice commedia, ma ha tutte le carte in regola per prendere il genere, tanto amato nel paese nostrano, e trasformarlo in qualcosa di nuovo e più fresco. Il tutto inizia proprio dalla regia. Due giovani registi capaci e intraprendenti con una grande voglia di sperimentare e una forte fonte di ispirazione che rimanda al duo fraterno più amato di Hollywood.

Metti la nonna in freezer recensioneA corredo, un soggetto e una sceneggiatura che fanno capire allo spettatore quanto, questo lungometraggio, punti a non essere un “prodotto rivisitato”. Non è, in sostanza, la solita “minestra riscaldata”. La Indigo Film aspira ad un progetto molto più ambizioso e appetitoso.
Il lavoro di costruzione di questa pellicola è un grande elogio alla black comedy. Un tipo di commedia a cui il popolo italiano non è abituato ma con cui, finalmente, dovrà fare i conti.

Grazie ad un cast tecnico e artistico così giovane e ben preparato, Metti la nonna in freezer non si presta ad essere un solo esperimento, ma qualcosa di più. La pellicola di Giancarlo Fontana e Giovanni Stasi è senza dubbio l’inizio di un nuovo modo di fare cinema. Non solo, è l’inizio di un nuovo tipo di vedere e realizzare commedie in Italia.

La nuova commedia Italiana

Come anticipato in precedenza, Metti la nonna in freezer approccia un tipo di commedia che nel Paese nostrano è stata quasi invisibile. Una tipologia che si approccia molto di più agli Stati Uniti e alla genialità dei fratelli Coen.

Metti la nonna in freezer recensioneDa qualche anno il cinema italiano sta tentando, con grande successo, di allacciarsi a nuove idee. La tradizione, però, è quella con cui tutti noi siamo cresciuti: la commedia. Probabilmente una delle tante preoccupazioni, era quella di fare del cinema diverso tralasciando però le proprie origini. Grazie ad Indigo e al giovane duo registico, si è capito che questo non è assolutamente un problema. La commedia in Italia resta solida come sempre. A porvi rimedio, arriva un aria di novità per evitare di cadere nei soliti cliché tradizionali, scontati e a tratti volgari.

In conclusione, Metti la nonna in freezer traccia delle linee importanti. Non è solo un gran film, è anche la conferma che il cinema della nostra terra è in vena di grandi cambiamenti, può crescere ed espandersi senza abbandonare le radici con le quali è cresciuto. Al contrario, si è trovato il modo per renderle più forti che mai.

Metti la nonna in freezer è al cinema dal 15 marzo, distribuito da 01 Distribution.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

 

Fonte Immagini: Ufficio Stampa 01 Distribution.


About

Classe 1992, vive a Fregene, comune di Fiumicino. Si è laureato in Sociologia presso la sede di Scienze della Formazione a Roma Tre. E’ da sempre appassionato di cinema e questa passione lo ha portato qui per poter dire la sua opinione ufficiale sulle pellicole in uscita sul grande schermo. COLLABORATORE SEZIONE CINEMA


'Metti la nonna in freezer, la nuova generazione della commedia italiana' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares