microchip temporale

Microchip Temporale, Subsonica: il nuovo look di Microchip Emozionale

Subsonica, Microchip Temporale : il grande ritorno di Microchip Emozionale

 

Subsonica, Microchip Temporale Cover

Fonte: Rocki

Microchip Emozionale è uno di quei dischi che ha cambiato la storia della musica italiana. Grazie a questo disco nel lontano 1999 (e 2000, con la riedizione post Sanremo) il divario tra underground e i big della musica, si accorciò notevolmente, portando alla luce finalmente i Subsonica e tante altre realtà considerate di nicchia. Dopo 20 anni Samuel e compagni ci provano di nuovo, presentando al grande pubblico Microchip Temporale ossia un restyling del vecchio Microchip Emozionale, con arrangiamenti nuovi e tanti featuring d’eccezione.

I rischi e le paure da Remake

L’idea è sempre un rischio perché, come accadde con Hai Paura del Buio 2.0 degli Afterhours, ci potrebbe essere la possibilità di snaturare il prodotto originale, magari scegliendo anche artisti non proprio azzeccati per i vari featuring. 

Evidentemente i Subsonica c’hanno pensato bene e, nonostante qualche scelta discutibile, bisogna dire che Microchip Temporale è un gran bel lavoro.

La tracklist di Microchip Temporale.

La tracklist del disco è la stessa della riedizione di Microchip Emozionale dopo l’esordio dei Subsonica a Sanremo. I vari featuring sono questi: Sonde feat. Willie Peyote; Colpo di pistola feat. Nitro; Aurora Sogna feat Coma Cose e Mamakass; Lasciati con Elisa; Tutti i miei sbagli feat. Motta; Liberi Tutti feat. Lo Stato Sociale; Strade feat. Coez; Disco Labirinto con Cosmo; Il mio D.J. con Achille Lauro; Il cielo su Torino feat. Ensi; i Fast Animals and Slow Kids in Albe Meccaniche;Depre con MYSS KETA e Perfezione insieme a Gemitaiz. 

In questo grande riassunto della scena musicale italiana contemporanea, certe collaborazioni sono ovviamente più riuscite di altre e sicuramente danno maggior risalto alla bellezza originale del disco. 

Sicuramente la nota a favore dei Subsonica è anzitutto un restyling anche negli arrangiamenti dei brani che sono, a tratti, più fluidi e più curati. Diciamo che 20 anni in più di esperienza tra dischi e palchi si sentono molto.

L’altra faccia della medaglia, come già detto è la scelta di alcune collaborazioni non troppo azzeccate.

Microchip Temporale: Promossi e Bocciati

Se la versione di Sonde con Willie Peyote è un gran bel restauro di un brano già fenomenale, lo stesso non si può dire di un pezzo come Strade con Coez. Strade è un grande classico, un funk bello frenetico che viene trasformato in una sorta di ballad poco convincente.

Stesso discorso per Albe Meccaniche con i Fast Animals and Slow Kids che sembra un pochino troppo “campagnola” per questo disco.

 La sorpresa è arrivata con Aurora Sogna assieme a Coma Cose e Mamakass che ricostruisce un brano con fedeltà e con quel tocco di modernità che non guasta. Una vera sorpresa che in effetti non ci aspettavamo.

Stesso discorso per Disco Labirinto con Cosmo trasformata in un pezzo “quasi jungle” che perde quasi radicalmente l’idea di base.

Restando in tema di singoli estratti non si può dire la stessa cosa per Il mio Dj con Achille Lauro che si limita a ragliare un paio di frasi senza troppi da dire. Ce la farà mai Achille Lauro a scrivere un pezzo dove non si parli di porno o di figa? Forse no,

Senza infamia e senza lode Liberi Tutti con Lo Stato Sociale che fanno una specie di comparsata sul brano senza impreziosirlo ma senza nemmeno rovinarlo.

Subsonica, Microchip Emozionale Cover

Fonte: Rockit

Tra i vincitori troviamo sicuramente Motta con Tutti i miei sbagli, in una versione acustica molto decadente. MYSS KETA con una sensuale versione di Depre che sembra essere stata scritta per lei. 

Nel complesso Microchip Temporale è un disco interessante, se non altro per i nuovi arrangiamenti messi in atto dai Subsonica e per i featuring più riusciti di cui sopra.

In questo preciso momento storico, probabilmente, non avrebbe lo stesso valore che ha avuto l’originale in termini di esplorazione dell’underground e di innovazione sonora, ma è comunque un disco storico rimaneggiato con le migliori intenzioni.

L’ascolto di Microchip Temporale è consigliato ma con cognizione di causa verso Microchip Emozionale e tutto quello che ha saputo regalare all’underground.

Non segnerà un punto di svolta come il suo illustre antenato ma questo restyling è una buona prova per i Subsonica che si dimostrano come sempre una delle migliori realtà musicali del paese.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI E’ PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!

 


About

La musica è la mia passione: sul palco dietro una batteria e sotto al palco in un mare sterminato di dischi. Laureato in Letteratura, Musica e Spettacolo e in Editoria e Scrittura a La Sapienza di Roma, passo il mio tempo tra fogli bianchi, gatti e bacchette spezzate. CAPOSERVIZIO MUSICA


'Microchip Temporale, Subsonica: il nuovo look di Microchip Emozionale' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares