free agent 2017 gallinari

I migliori free agent 2017 del mercato estivo: tutti gli affari

Il campionato 2016-2017 sta giungendo alla fine con Warriors, Spurs, Celtics e Cavaliers alla fase finale. Molte, però, sono le squadre che già programmano la prossima stagione, dando uno sguardo attento al mercato estivo e ai free agent 2017. Allo stesso tempo, sono diversi i giocatori che stanno pensando tanto al proprio futuro. Andiamo a vedere i migliori 5 free agent che saranno disponibili a lasciare la propria squadra.

gordon-hayward 2017

Gordon Hayward, ala piccola

Se escludiamo Curry e Durant dalla lista dei free agent (entrambi quasi sicuramente firmeranno di nuovo con Golden State), il primo della lista è Gordon Hayward. Il giocatore degli Utah Jazz è reduce dalla sua migliore stagione in carriera ed è in questo momento che potrebbe andare a guadagnare molti soldi con il prossimo contratto, provando a vincere l’anello NBA. Attualmente ha una player option da 16 milioni di dollari, ma potrebbe non bastargli.

I Jazz hanno disputato un ottimo campionato chiudendo la regular season al quinto posto ed eliminando i Clippers al primo round. Nulla hanno potuto contro i Warriors, ma le basi per costruire una futura contender ci sono tutte: squadra giovane e supporting cast più che ottimale. I tifosi sono molto riconoscenti al giocatore per quello che ha fatto per il team e sono pronti a lasciarlo andare. Ora la decisione sta a Hayward: rimanere per fare di nuovo grandi i Jazz o partire per cercare la conquista dell’anello?

chris-paul 2017

Chris Paul, playmaker

Chris Paul e il titolo. Il titolo e Chris Paul. Se per Hayward la caccia al titolo può essere prematura, per il playmaker dei Clippers è un obbligo conquistarlo. La situazione a Los Angeles non è delle migliori dopo l’eliminazione contro i Jazz e ci sono troppi dubbi e perplessità che aleggiano attorno alla squadra. Gli ultimi cinque anni sono stati vissuti con l’obiettivo di provare a conquistare il titolo, che non è mai arrivato. Ora il ciclo sembra essersi chiuso.

Adesso è il momento per Paul di farsi delle domande e provare a vedere dove potrebbe andare a conquistare il titolo. Ha una player option da 24 milioni di dollari ma la sensazione è che il nativo di Winston-Salem sia in procinto di partire. Dove andrà Chris?

blake-griffin 2017

Blake Griffin, ala grande

Negli ultimi tre anni non è riuscito a disputare più di 80 gare per via di continui infortuni, ma Blake Griffin rimane uno dei più appetibili nel prossimo mercato estivo. Come Paul, anche per l’ala grande è tempo di decisioni. Rimanere a Los Angeles con molti punti interrogativi o trasferirsi da un’altra parte a cercare più fortuna. Griffin ha debuttato in NBA con i Clippers e non ha mai pensato di andarsene. Ma i presupposti, ora, ci sono tutti.

Dopo l’eliminazione hanno incominciato a girare alcune voci che lo accosterebbero a Oklahoma e a Boston: se andasse ai Thunder, sarebbe un ritorno a casa e formerebbe una coppia di attacco molto interessante con Westbrook; se andasse invece ai Celtics, si unirebbe a una squadra già rodata e che cerca il tassello mancante per l’ultimo salto di qualità.

kyle-lowry 2017

Kyle Lowry, playmaker

Qua il discorso è completamente diverso. Kyle Lowry ha già preso la sua decisione pochi giorni dopo l’eliminazione con i Cavaliers. Il playmaker è a tutti gli effetti un free agent (non ha nemmeno la player option) e sta solo decidendo dove andare a giocare il prossimo anno. Il rapporto con i Raptors sembra essersi chiuso del tutto e sarebbe interessante sapere cosa è successo alla squadra di Casey quest’anno. Le dichiarazioni, però, sono opposte l’una all’altra: da una parte la necessità di conquistare l’anello, dall’altra quella di tornare a casa a Philadelphia.

Nel primo scenario Lowry potrebbe pensare di finire alla corte di coach Popovich, nel secondo andrebbe ad unirsi ai giovani Sixers guidati dalla forza di Embiid e di Saric.

danilo-gallinari 2017

Danilo Gallinari, ala piccola

Ultimo giocatore della lista è il nostro Danilo Gallinari. Il Gallo è stato uno dei migliori della sua squadra assieme a Jokic, ma Denver non è riuscita a strappare l’ultima piazza dei playoff. Il prossimo anno ha una player option da 16 milioni e lui stesso ha espresso, tempo fa, l’intenzione di rimanere ai Nuggets. Ma le squadre interessate a Danilo ci sono e sono pronte di nuovo a farsi sotto quest’estate. L’azzurro è pronto per il grande salto?

Menzione speciale: Dwyane Wade

La guardia ha una player option da 23.8 milioni e con ogni probabilità rifirmerà con i Bulls quest’estate. L’unico dubbio che ruota attorno al giocatore sono i rapporti con il resto della squadra, in primis con Rajon Rondo e Jimmy Butler. Il trio non ha funzionato come avrebbe dovuto e ai playoff, dopo un’ottima partenza, ha deluso. Quasi sicuramente lo vedremo di nuovo con la maglia di Chicago, la sua città natale. Ma un piccolo dubbio rimane.

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Diplomato al Liceo Scientifico Statale “Ettore Majorana” (maturità scientifica) di Roma, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’università Roma Tre. È da sempre appassionato di sport e in particolar modo di Basket. Segue da anni il campionato della NBA con particolare interesse per i San Antonio Spurs. Ha collaborato come redattore e video maker con i siti Basketlive e Basketitaly pubblicando diversi articoli. Ha inoltre svolto attività di collaborazione sul canale youtube Roma Breaking Videos. Attualmente è l’addetto stampa della società romana Smit Roma Centro. VICE CAPOSERVIZIO SPORT


'I migliori free agent 2017 del mercato estivo: tutti gli affari' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares