NBA Draft 2017 players

NBA Draft 2017: chi sono i migliori prospetti di quest’anno?

Domani 23 giugno, a Brooklyn, si terrà il consueto NBA Draft 2017. Alcuni i giocatori da tenere d’occhio ma qualcosa d’interessante già c’è stato tra le squadre. Molti team americani hanno infatti visto quest’occasione per puntare su giocatori più forti, come Paul George, Jimmy Butler e Kristaps Porzingis.

Boston e Lakers le più attive: i Celtics hanno ceduto la prima scelta del draft a Philadelphia per ottenere la terza. A questa chiamata sceglierebbero Josh Jackson giocatore che piace, e non poco, a Bulls e Knicks. Los Angeles invece, dopo aver mandato ai Nets D’Angelo Russell e Mozgov per Brook Lopez, è in dubbio se cedere o meno la seconda scelta ai Kings. Il tutto per portare Paul George subito ai Lakers e liberare spazio salariale utile per provare la caccia a LeBron James nella free agency 2018.

Dietro questi scenari, c’è il Draft: chi sono i migliori prospetti uscenti dal college quest’anno? Andiamoli a scoprire.

i.ytimg.com

1. Markelle Fultz

Prima scelta oppure no. Tra lui e Lonzo Ball è stata una battaglia per essere la prima scelta di questo draft. Alla fine sembra spuntarla il giocatore proveniente da Washington che ha chiuso la sua stagione con gli Huskies a 23.2 punti, 5.7 rimbalzi e 5.9 assist di media. Fultz ha tenuto una percentuale di 47.6 dal campo e 41 da tre, giocando da vero leader della squadra.

Ha un grande controllo del suo corpo durante il gioco, bravo con la palla tra le mani e può tranquillamente andare a canestro quando vuole. In aggiunta ha l’istinto del killer instinct, come prova la sua media punti al college. Philadelphia e i suoi giocatori (tra tutti Embiid) sono rimasti stregati dal giovane tanto da voler subito la prima scelta per portarlo nel loro team.

Ethan Miller/Getty Images

2. Lonzo Ball

Il giocatore più discusso del draft senza sé e senza ma. Le voci su Lonzo circolano da molto tempo, forse troppo. Il protagonista di ciò è il padre, LaVar Ball, il quale è sicuro che il primogenito, e gli altri fratelli, domineranno l’NBA nei prossimi anni.  Per colpa di LaVar, sul giocatore quindi si è creato un alone di mistero che lo pervade: giocatore forte o il solito bust? Lonzo sembra andare per la sua strada e molto probabilmente verrà draftato dai Lakers (a meno che Magic abbia altre intenzioni come detto in precedenza).

La point guard ha concluso il suo anno a UCLA con 14.6 punti, 6 rimbalzi e 7.6 assist di media. La sua principale forza è la sua visione di gioco, strettamente connessa alla sua creatività e alla sua abilità nel passare la palla. Ma non ha solo questo: forza gli attaccanti a perdere palla e ha una grande velocità negli spazi aperti con il pallone in mano. Ora che Russell è andato via, tutto lascia presagire il suo approdo in maglia Lakers.

Peter G. Aiken/Getty Images

3. Josh Jackson

Da molti visto come prima scelta assoluta, Jackson è sceso di posizione nell’ultimo periodo. L’ala piccola ha dato un piccolo assaggio del suo potenziale a Kansas dove ha registrato 16.3 punti e 7.4 rimbalzi di media. Josh ha una grande versatilità su entrambi i lati del campo e proprio per questo viene visto come uno dei prospetti più interessanti di questo draft. In attacco, nonostante le poche palle ricevute, ha dimostrato un buon livello di IQ cestistico e inoltre è un ottimo difensore per il suo ruolo. Boston sembra molto presa da questo giocatore, come Chicago e Knicks. Lo cedera, infatti, solo se avrà un’ottima partita in cambio (Butler o Porzingis).

da bostonglobe.com

4. Jayson Tatum

Dopo un inizio non ottimale a causa di un infortunio al piede che l’ha lasciato fuori dai campi di gioco per otto partite, Tatum è letteralmente esploso a Duke e ha chiuso la sua stagione con 16.8 punti e 7.3 rimbalzi di media. Copre un sacco di terreno di gioco senza troppa difficoltà ed è molto bravo a catturare i rimbalzi nella sua zona difensiva. È un ottimo marcatore dato che sa segnare in tre diverse posizioni (da sotto, dalla media e da tre punti). Phoenix è interessata al giocatore e, se gli altri tre verranno presi prima, sicuramente vedremo Tatum vestirà la maglia arancione dei Suns.

da si.com

5. De’Aaron Fox

Un gradino sotto gli altri, troviamo De’Aaron Fox. Il giocatore proveniente dai Wildcats ha tenuto una media di 16 punti, 4 rimbalzi e 4 assist. La sua grande capacità è terminare con grande velocità la transizione offensiva: con il suo primo passo, infatti, viene paragonato a John Wall. Ha inoltre la capacità di alternare gioco veloce e gioco lento, il che lo rende difficile da marcare. I Kings hanno la quinta scelta e con molta probabilità sceglieranno proprio il playmaker di Kentucky.

 

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, SOSTIENI WILD ITALY CON UNA DONAZIONE!


About

Diplomato al Liceo Scientifico Statale “Ettore Majorana” (maturità scientifica) di Roma, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’università Roma Tre. È da sempre appassionato di sport e in particolar modo di Basket. Segue da anni il campionato della NBA con particolare interesse per i San Antonio Spurs. Ha collaborato come redattore e video maker con i siti Basketlive e Basketitaly pubblicando diversi articoli. Ha inoltre svolto attività di collaborazione sul canale youtube Roma Breaking Videos. Attualmente è l’addetto stampa della società romana Smit Roma Centro. VICE CAPOSERVIZIO SPORT


'NBA Draft 2017: chi sono i migliori prospetti di quest’anno?' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Shares